Preparativi ad hoc per la quinta edizione della Granfondo Mtb del Fortore

adsense – Responsive Pre Articolo

Arriva a toccare quota cinque edizioni la Granfondo Mtb del Fortore ma è già una classica rinomata nel panorama delle manifestazioni d’interesse del fuoristrada della Campania ed extra-regionale nell’ambito dei circuiti Giro della Campania-Off Road e Sulle Orme dei Sanniti.

Domenica 15 settembre a San Bartolomeo in Galdo ci si appresta a vivere una giornata di sport di grande spessore grazie alla professionalità e alla bontà del lavoro degli organizzatori dell’Asd Bikefortore nata nel 2013 e che conta una cinquantina di tesserati sul proprio territorio.

Con la sua incantevole natura che tanto si presta al passaggio di questa manifestazione dedicata al ciclismo off-road, il percorso point to point di 45 chilometri con 1450 metri di dislivello è tutto articolato nella Valle del Fortore con attraversamenti dal nucleo cittadino al fiume Fortore e Bosco Montauro, con caratteristiche discese (single-track La Foianese e Montauro), salite estreme e panorami mozzafiato, su sterrato e brecciato con piccoli collegamenti in asfalto. Per tutti i partecipanti, il ritrovo è fissato alle 7:30 presso il campo sportivo comunale e partenza alle 9:30.

C’è dietro tanta passione, dedizione e inventiva per la realizzazione degli esclusivi trofei della Granfondo e del circuito Sulle Orme dei Sanniti per i primi tre assoluti e i migliori di ogni categoria. Una scultura vera e propria realizzata per mano dell’artigiano locale Carlo d’Onofrio, tesserato e socio dell’Asd Bikefortore, al contempo ricercata per la sua particolarità con la base di pietra e il ferro battuto a mano per rendere merito ai condottieri della granfondo come l’esercito sannita d’un tempo.

adsense – Responsive – Post Articolo