Pulcinella sfida il coronavirus. L’attore Angelo Iannelli racconta come sconfiggere il virus “Ironia, gastronomia e racconti per bambini”

adsense – Responsive Pre Articolo

Pulcinella sfida il coronavirus.  Lattore Angelo Iannelli  racconta come sconfiggere il virus “Ironia, gastronomia e racconti per bambini”Neppure  la quarantena ha fermato l’ attore napoletano Angelo Iannelli,  conosciuto  come Pulcinella  oppure come Ambasciatore del sorriso. Vulcanico creativo, sensibile e generoso, impegnato  costantemente nel  sociale in favore della disabilità .  Dai primi giorni della Pandemia, si è attivato  sui social con lodevoli iniziative coinvolgendo tantissime persone per alleggerire il “lockdown” di questi giorni di restrizione forzata a casa.  Seguitissimo sui social per il suo carisma ,  le sue doti umane e per le tante iniziative benefiche per le persone meno fortunate. L’artista poliedrico  Iannelli , ha pensato bene di stimolare le persone  a casa  e tenerle impegnate, ideando un gioco  di intrattenimento originale  per allontanare le loro  paure,  testando il primo contest gastronomico  ai tempi del Corona Virus, intitolato:
   “ Io resto a casa e preparo specialità” La gastronomia come mezzo  per sconfiggere il dolore, donando a sua volta un effetto positivo dal punto di vista psicofisico .
   Una vera sfida social  sulla sua pagina Facebook  che continua ancora in questo periodo, in tantissimi inviano foto e video da ogni parte della nazione e addirittura dall’estero, il premio per i vincitori, scelti da giudici esperti in ambito culinario, consiste in un importante scultura raffigurante la maschera di pulcinella. Il creativo artista  si adegua ai tempi e soprattutto  ai temi di attualità in una serie di video ,egli ha pensato  di  sconvolgere i canoni della letteratura con un  Pulcinella Dantesco  e  ha raccontato ai bambini le sue avventure contro il mostro invisibile, invitando   i nonni a restare a casa e creando una medicina fatta di cioccolata  in modo da sollevare il morale dei piccoli, riuscendo a catalizzare  l’attenzione  di  CONADI, “Consiglio Nazionale diritti Infanzia Adolescenza “, dedicandogli  un video:”
Pulcinella, i bambini e il mostro”.   Asserendo: Bisogna trasmettere positività alla gente , sostenersi a vicenda ,  riscoprendo i buoni sentimenti   della familiarità ,  fondamentale è  dialogare  e relazionarci  con  tutti i mezzi a nostra disposizione  . Ospite di  varie dirette  sui social , non ha fatto mancare il suo sorriso come terapia  ai ragazzi diversamente abili  in questi  tristi  giorni di Pandemia attraverso la sua  fantasiosa  e contagiosa allegria.
Comunicato stampa Associazione  Vesuvius 

adsense – Responsive – Post Articolo