QUADRELLE. Comunali 2020. Il discorso del candidato sindaco Nicola Masi “Libera Mente”

adsense – Responsive Pre Articolo

Buonasera. Sono più emozionato adesso che 7 anni fa, un ringraziamento, è fuori dalla politica amministrativa, va a tutti gli operatori sanitari e non, alla Protezione Civile, alle Forze dell’ordine, in particolar modo ci tengo a ringraziare tutto il gruppo “ Volontari Temporanei “ della Croce Rossa Italiana e al gruppo “ volontari di Quadrelle Covid – 19 “ che hanno svolto un lavoro eccellente in completa sinergia con le istituzioni locali e che continueranno a svolgere fino alla fine emergenza e a tutti coloro che sono in prima linea e che ancora ora stanno lottando contro il Covid-19, e Vi invito a sorvegliare affinché siano garantite le condizioni di Sicurezza AntiContagio riducendo sempre più i rischi di ulteriori contagi, — un pensiero è rivolto anche a chi a seguito questa malattia non’è più presente fisicamente ma è sempre presente nei nostri ricordi.
La lista Libera – mente nasce da un processo democratico parte dalla costituzione del gruppo nuova civica, che intendeva realizzare la pace Sociale, processo tramite il quale ci si proponeva la presentazione di un’unica lista civica che raggruppasse le diverse anime. Purtroppo una sola componente politica si è sottratta più volte al confronto. Tuttavia è sotto gli occhi di tutti lo splendido risultato ottenuto. La nostra lista vanta persone con elevate competenza e capacità, il tutto amalgamato dalla esperienza dei più longevi e dall’entusiasmo dei giovani volenterosi.
La mia candidatura alla guida di libera mente è anch’essa frutto di un processo libero e democratico in cui i componenti della lista hanno individuato nella mia persona: le capacità umane, professionali e amministrative, non’è il frutto di un processo assolutamente autoritario ed autoreferenziale.  Non sono mai stato una persona avezza alle offese personali non ho mai buttato fango sull’operato di altri che mi hanno preceduto perché consapevole delle difficoltà amministrative e lungaggini burocratiche…. Non mi sono mai vantato di aver dato o ridato dignità all’ufficio del Sindaco, anche perché quando mi sono insediato non ho dovuto abbattere nessun tramezzo per accedervi… cosa che è successo a qualcuno che predica dall’altra compagine, non ho trovato l’ufficio del vice sindaco… poche parole a buon intenditore.
Ho amministrato sempre nell’interesse comune e non personale, sono stato il Sindaco di tutti e non solo dei miei votanti, sempre vicino ai giovani ed ho risposto sempre alle loro richieste, e lo sarò ancora. Tra di noi non c’è un Maradona o un Pelé, non esistono riserve né marionette, ma vige il principio di equità e pari dignità sociale. Ed è così che ci presentiamo agli elettori: 11 consiglieri e 11 sindaci, uniti dall’amore per Quadrelle Altro che accozzaglia, noi eravamo pronti già da qualche settimana prima della presentazione delle liste, non come gli altri! quella si che è un’accozzaglia, fatta all’ultimo minuto, il sabato che si consegnavano le liste. Chiedo all’altro candidato che fine ha fatto il cittadino sirignanese annunciato in pompa magna nella sua lista con tanto di articolo sulle testate giornalistiche? ma ritorniamo a noi di sicuro ciò che ci anima non’è la cattiveria, la pratica della zizzania e l’inquietudine nelle famiglie, quello lo lasciamo a Voi… ne avete le competenze!  Siamo scesi in campo, capendo che è giunto il momento di mettere in pratica concretamente le nostre competenze che ci permetteranno di cambiare Quadrelle e ridare serenità. Il lavoro da fare è tanto. I problemi che affliggono il nostro paese li conosciamo, ne abbiamo parlato e discusso, e attraverso le pagine del nostro programma, abbiamo cercato di delineare quali possibili soluzioni.
Dopo quasi un anno di Commissariamento, a cui vanno i nostri ringraziamenti alla D.ssa Fico, in cui si procedeva solo all’attività amministrative ed ordinaria in noi è nato di più l’amore per il paese che oggi vive in uno stato di abbandono, è stato un obbligo ripresentarci al giudizio dei cittadini affinché il nostro paese possa rifiorire. Sarà un lavoro lungo e difficile e non vi nascondo che ci vorrà molta pazienza, ma sono certo che insieme riusciremo a centrare questo obiettivo. Un lavoro questo, che sicuramente proseguiremo, nel tentativo di stimolare la partecipazione e il coinvolgimento di tutta la popolazione alla vita sociale e politica del nostro paese.
Noi della lista “Libera mente”, vogliamo ESSERE PROTAGONISTI INSIEME A TUTTI I CITTADINI di questa fase di cambiamento e di innovazione del metodo di fare politica. Vogliamo fortemente riorganizzare l’attività amministrativa con l’intento di erogare servizi che rispondano alle effettive esigenze dei Cittadini. Speriamo che questa campagna elettorale fosse diversa dalle altre e guardasse a come risolvere i veri problemi del nostro paese e di come le due forze in competizioni potessero entrambe collaborare alla risoluzione di problemi, ma non’è così.
Il paese non lo si rende importante con incarichi di presidenza di enti esterni, il suo prestigio viene fuori dal contributo e dall’impegno che ognuno da ad esso. In questa competizione elettorale di dimissionari ce ne sono anche nella vostra lista ed è inutile parlare di moralità. Ognuno guardi nel proprio bicchiere. Cerchiamo di non infangare le persone, agendo così si mette in cattiva luce il paese. A domanda fatta vi è un solo obbligo quello di rispondere: Se in periodo amministrativa 2013 – 2018 è stato un fallimento di certo non potete dirlo voi ma bensì saranno gli elettori a dare la sentenza, infatti in quel quinquennio da Giugno 2013 a Giugno 2018 – l’amministrazione Masi ha intrapreso un processo di organizzazione dei servizi una progressiva riduzione della spesa corrente, riduzione dei debiti maturati, riduzione delle spese di manutenzione anche attraverso il ricorso a forme di finanziamento Europeo, riduzione degli interessi su mutui attraverso la rinegoziazione dei prestiti; riduzione della spesa per i beni di consumo nel rispetto del piano di razionalizzazione adottato, una riduzione della spesa prevista a titolo di Tari, infatti nel 2013 la spesa era di circa euro 330.000,00 ( euro 190,00 a componente familiare ), grazie alla riorganizzazione del servizio ed alle modifiche apportate dalla normativa in materia di rifiuti, negli anni successivi e con la chiusura finanziaria del 2017 siamo arrivati a euro 227.000,00 ( circa euro 130,00 a componente familiare ) raggiungendo una percentuale che è aumentata al 63,87%.
Nonostante le tante criticità, abbiamo raggiunto risultati più che soddisfacenti anche in riferimento al mantenimento e  miglioramento della qualità dei servizi erogati alla collettività e al
contenimento del peso tariffario che grava su famiglie e utenti, non vi è stato nessun aumento delle tasse, riduzioni di controversie tra cittadini e Comune. 

Abbiamo conseguito tre finanziamenti a totale carico dei Fondi Europei quali: completamento del centro storico con la sostituzione e miglioramenti dei sotto servizi (acqua, fognature luce ecc.) – Casa Mattis – e scuola Fabio Bucciero, oltre al completamento della gara sul dissesto idrogeologico, e tutti questi  lavori si sono conclusi entro il mandato, abbiamo previsto una ambia programmazione triennale di opere oltre ad altri progetti che per continuità amministrativa stanno traendo risultati e frutti anche dopo il mandato.
Quindi ripeto se l’amministrazione Masi è stata fallimentare non avete né forza né capacità di presentare un nuovo piano triennale di opere pubbliche né un nuovo bilancio di previsione non avete fatto altro ripresentare quello da noi presentato nel 2017.
Per l’inagibilità della scuola materna F. Bucciero, inizio anno 2018 a seguito bandi provinciali i Comuni potevano far richiesta di piccole somme da usufruire per verificare la staticità degli edifici
adibiti a scuola. Il responsabile tecnico si attivò immediatamente per la richiesta e successivamente all’approvazione del finanziamento si diede mandato ad un tecnico di effettuare tali controlli, tra controllo e vari adempimenti burocratici il tutto si completò a Maggio 2018, e risultò che parte della scuola materna era inagibile, la parte interessata era quella costruita prima del terremoto e riguardava il locale adibito a cucina e parte del refettorio e che immediatamente provvedemmo alla chiusura, non  vi è stato tempo di intervenire anche perché le nuove elezioni
erano alle porte, e per continuità amministrativa chi subentrava poteva portare a termine il lavoro, a noi sembra che Settembre 2018 ed i successivi anni scolastici si sono svolti regolarmente con tutte le attività didattiche. Avete detto che questo intervento è stato un vostro progetto ed interessamento, ma non’è così infatti.
 L’intervento di manutenzione in sicurezza di alcuni locali della Scuola Materna in Via L. Auricchio per l’importo totale di euro 60.210,97 di cui euro 35.598,26 ed euro 20.612,71, il cui progetto definitivo/esecutivo è stato approvato con atto di G.C. n.26 del 15.04.2019 finanziamento diretto del Ministero dell’Interno per tutti i Comuni d’Italia con popolazione fino a 20.000 abitanti per l’importo di euro 40.000,00 ed euro 20.000, con contributo del Piano di Zona – A6 concesso a tutti i Comuni facente parte del predetto Piano di Zona, ed euro 219,97 a carico del bilancio comunale.
Altro punto l’illuminazione di Via San Giovanni (denominata così in onore al nostro santo patrono fine anno 2017 inizio 2018) tale strada da noi aperta era priva di illuminazione e anche per questa si stava trovando contributi per poterla illuminare, infatti tale opera rientrava nel completamento e viabilità area Pip in via Sirignano secondo tratto (finanziamento ammesso in graduatoria) per un totale di euro 1.150.000,00; e non abbiamo mai pensato che per poterla illuminare si obbligasse a chi in quella strada ha attività lavorative di contribuire.
altro punto riguarda l’unione dei comuni, riesco a capire che per il Sindaco uscente non abbia avuto tempo di poter leggere lo  statuto dell’Unione, è vero la prima presidenza era del Sindaco del comune con minore numero di abitanti e la presidenza era nostra, oltre alla presidenza il Comune doveva mettere a disposizione uffici e responsabili di aree compreso il Segretario ma alcuni di essi già erano a scavalco con altri Comuni, e per motivi organizzativi decisi di non accettare tale incarico. Comunque anche noi crediamo nella città del Baianese e ci impegneremo nella realizzazione. L’importanza di un paese non la si rende ricoprendo una carica istituzionale ma la si raggiunge con impegni lavoro e sacrifici. Altro punto quando l’amministrazione porta a casa un finanziamento per il proprio Comune, sia il gruppo di maggioranza che minoranza, non resta altro da rimanere soddisfatti perché ne benefica l’intera cittadinanza, ma quando il finanziamento in questo caso proveniente dal piano di Zona e va a coprire quello che non si è stati capaci di gestire se non con l’allontanamento dell’assistente sociale – riferendosi all’affidamento di tre minorenni presso istituti convenzionati che per il solo anno 2018 è ricoperto dal finanziamento, mentre per gli anni successivi al 2018 sarà a carico del comune.
Altro punto era già da tempo – non solo con l’amministrazione Masi ma anche con la precedente ci ponemmo il problema del personale. Per disponibilità di cassa non era ancora possibile una loro
integrazione, anche in prospettiva di riduzioni del personale ai fini pensionistici non ci siamo riusciti. Colgo l’occasione ancora una volta per ringraziarli, anche perché nei primi sei mesi del 2013 non hanno percepito lo stipendio e ciò nonostante hanno dato sempre la massima collaborazione – GRAZIE ANCORA – MA NON ABBIAMO MAI MESSO NESSUN DIPENDENTE CON UN GRANDE BAGAGLIO PROFESSIONALE E CHE PER OLTRE 35 ANNI HA DATO IL MASSIMO PER IL NOSTRO PAESE IN CONDIZIONE DI DIRE BASTA ALLA SUA ATTIVITA’ LAVORATIVA E DI PERSEQUITARLO RIPETUTAMENTE CON VISTE MEDICHE NEI GIORNI FESTIVI PASQUA NATALE CON ALTRE A CARICO DEL COMUNE SPESE SOSTENUTE PER COLPA DI CHI ?  altro punto riguarda il Cimitero un’opera che già prima del mio insediamento era già stata completata si è cercato in tutti i modi di sistemarla.
Opera da voi mai progettata, per la quale sistemazione avete attinto ai fondi del decreto legge 30 aprile 2019 n.34 così detto “ decreto crescita” che prevede un contributo annuale di circa 50.000,00 mila euro ai singoli comuni, come si vuol dire piovuto  al cielo fossero tutti così i finanziamenti risolviamo tanti problemi.
Tale intervento effettuato con delibera del commissario straordinario con i poteri della Giunta Comunale n. 01 del 14/10/2019 e stato approvato il Progetto Definitivo/Esecutivo per i lavori di “Manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza del Cimitero Comunale“ per l’importo complessivo di euro 50.000,00 di cui euro 39.500,00 per i lavori ed euro 10.500,00 per altre spese. 
Fondi assegnati a tutti i Comuni d’Italia in funzione del numero di abitanti con D.L. 30/05/2019 n. 34 recante “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di
crisi per contributi per interventi ed efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.
altro punto è vero che per la nomina degli organi direttivi Presidente e vice al piano di Zona indetta in data 29.06.2020 si è deliberava il rinvio a data da stabilirsi, ma ciò non per un Vostro
intervento e che i sette comuni del Vallo Lauro non aveva raggiunto un accordo.
Se ci fosse stato un vostro intervento non si doveva arrivare alla convocazione. Altro punto per la Presidenza della Comunità Montana Partenio Vallo Lauro e non Vallo Lauro Baianese mandato già scaduto da tempo, carica a cui non solo i sindaci possono ricoprirla ma anche i consiglieri di maggioranza e minoranza. Quindi, tranquilli, l’unico abilitato non risultava idoneo.
Altro punto riguarda il problema di Irpinia Ambiente, problema che nella campagna elettorale 2018 sembrava che eravamo lì per sostituirla ma ancora oggi è presente sul nostro territorio sicuramente con l’amministrazione Masi riuscimmo a portare una riduzione della spesa di euro 60,00 a componente familiare.

Caro amico è vero che l’unico scopo del telefono è quello inviare e ricevere le chiamate, concordo con te, ma quando vengo chiamato a supporto dell’operato di chi governa per fatti di continuità amministrativa credo che sia vergognoso sapere che tale conversazione è stata registrata e divulgata a terzi non ci sono parole per poter definire tale atto. Se vuoi sentirla a disposizione.
VERGOGNA !! Il nostro programma prevede un impegno continuativo e proficuo verte su alcuni punti essenziali: va dal ripristino del decoro urbano,  al problema dell’acqua, alla possibilità di bandire nuove gare per la raccolta di rifiuti riducendo ancora la percentuale dell’indifferenziato, incentivare la pratica sportiva, ripristino ed eventuali nuovi dispositivi di videosorveglianza, promuovere attività teatrali e spettacoli di vario genere, organizzare giornate della prevenzione, dare informazioni al cittadino e stare quando più possibile vicino al cittadino.
Non promettiamo di realizzare grandi opere, ma staremo attenti a gestire le piccole cose con grande impegno e amore, oltre a riscoprire il passato, a ridisegnare il futuro e rivalutare il presente. Noi si che condurremo una campagna elettorale sui programmi, senza colpi bassi e senza offese, vuoi fate ciò che volete. Date fiducia a chi non ha mai ritenuto di essere il migliore ma certamente non il peggiore viva Quadrelle viva Libera mente.

Nicola Masi

adsense – Responsive – Post Articolo