QUADRELLE. Omicidio volontario, Loredana Morelli resta in carcere per l’uccisione del figlio Diego

adsense – Responsive Pre Articolo

hands of muslim woman holding bars in jail

Il Giudice per le indagini preliminari di Benevento, dopo l’udienza di ieri, svoltasi con l’ausilio di un interprete della lingua dei segni e in cui l’indagata si è avvalsa della facoltà di non rispondere, ha convalidato l’arresto di Morelli Loredana per il reato di omicidio volontario perpetrato ai danni del figlio Fasulo Diego di tre mesi ed è stata disposto nei suoi confronti l’applicazione della misura della custodia in carcere richiesta dalla procura della repubblica di Benevento. Il Giudice ha ritenuto sussistenti gravi indizi di colpevolezza a carico della stessa alla luce di quanto emerso dalle prime attività di indagine, coordinate dai magistrati della procura di Benevento e svolte, dai Carabinieri della Stazione di Solopaca e del Nucleo investigativo del Comando Provinciale di Benevento ed, in particolare, da quanto accertato sul luogo del fatto, dalle sommarie informazioni rese nella immediatezza dalle persone presenti al momento dei fatti e da quanto riferito dai Vigili del Fuoco per prima intervenuti. È stato conferito incarico al dr. Emilio D’Oro che ha già provveduto all’esame autoptico della piccola vittima per stabilire la causa e i mezzi produttivi della morte del bambino. Sono tuttora in corso indagini delegate alla Stazione Carabinieri di Solopaca anche con l’ausilio del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche- Reparto Analisi Criminologiche, per ricostruire e delineare più compiutamente la dinamica degli eventi e i profili di responsabilità configurabili a carico della donna.

adsense – Responsive – Post Articolo