QUADRELLE. Un ponte musicale per la Cina

adsense – Responsive Pre Articolo

Tra le manifestazioni di quest’estate 2016, abbiamo il piacere di ricordare il concerto dal titolo “Cantore appassionato” tenutosi il giorno 8 Luglio a Villa Palmira (Quadrelle) che ha visto la partecipazione del Tenore Gao Chunqian e del Soprano Ouyang Ping, accompagnati dai pianisti Hou Ke e Giovanni De Simone.

Grazie alle notevoli doti canore e alla spiccata sensibilità musicale degli artisti che si sono esibiti, è stato ripercorsa, se pur in un breve lasso di tempo, l’evoluzione della sublime e nobile Arte del Canto dal Barocco fino al Romanticismo maturo. Le prime composizioni ascoltate sono state due preziose villanelle, testimonianza della sobrietà dello stile seicentesco di Andrea Falconieri. A seguire, in netto contrasto, sono state proposte l’aria briosa della protagonista femminile del famoso intermezzo di Giovan Battista Pergolesi: la capricciosa e furba serva Serpina che con le sue astuzie riuscirà a sposare il suo padrone. Dopo aver ascoltato, in quanto primo esempio di “Belcanto”, la Canzone accorata che il Conte d’Almaviva, ne “Il barbiere di Siviglia”, dedica alla sua amata Rosina, si è fatto poi tesoro dell’insegnamento mozartiano attraverso l’aria di Despina: “In uomini, in soldati” non bisogna riporre fedeltà! La struggente “furtiva lagrima”, grazie alla quale l’appassionato Nemorino comprenderà di essere ricambiato dalla giovane Adina, è stata poi il ponte attraverso cui si è approdati al Romanticismo pucciniano e alle due arie più famose tratte dalla “Bohème”: “Quando m’en vo” e “Mi chiamano Mimì” , alternate dall’aria “Vaga luna che inargenti”, chiaro esempio del lirismo malinconico belliniano. L’atmosfera struggente e nostalgica del Lamento di Federico, il pastore dell’“Arlesiana” perdutamente innamorato di una ragazza che non potrà mai sposare, sono state stemperate dalle sfumature vivaci e folcloristiche delle canzoni di Tosti, appartenenti al repertorio classico napoletano.

Il pubblico, e il sindaco di Quadrelle Dott. Nicola Masi, hanno accolto con caloroso entusiasmo i giovani artisti le cui abilità canore saranno presto apprezzate in altri concerti.

Rossella Gaglione

adsense – Responsive – Post Articolo