QUADRELLE. Una candela nel ricordo di Alessio Sanseverino. L’iniziativa degli amici in vista del processo

adsense – Responsive Pre Articolo

Per domani, 18 aprile 2021, a Quadrelle è stata organizzata  una veglia nel ricordo di Alessio Sanseverino,  tutti potranno accendere una candela affinchè il suo ricordo rimanga vivo e allo stesso tempo un segnale di sostegno per la famiglia che tra pochi giorni vedrà iniziare ad Avellino il processo che vede imputati, per la sua morte,  alcuni camici bianchi. Alessio Sanseverino morì a 35 anni all’ospedale Moscati di Avellino circa due anni fa. Era il mese di gennaio del 2019 quando il giovane quadrellese recatosi in ospedale per un controllo di routine, essendo affetto da una tetraparesi spastica in seguito ad un gravissimo incidente avvenuto qualche anno prima  che lo aveva costretto sulla sedia a rotelle,  doveva effettuare dei controlli presso la struttura sanitaria irpina. Purtroppo dall’ospedale non fece più ritorno a casa.  La famiglia sconvolta dalla morte e non capacitandosi come fosse avvenuta, presentò denuncia alle autorità, fu aperto  un fascicolo giudiziario che portarono a dei rinvii a giudizio. Ebbene nei prossimi giorni inizierà il processo che vedrà imputati alcuni camici bianchi e il Tribunale dovrà stabilire se in quella morte siano ravvisabili responsabilità mediche oppure no.

adsense – Responsive – Post Articolo