Quando e come pulire la nostra casa. Suggerimenti e consigli su come mantenere la casa fresca e pulita tutti i giorni senza perdere troppo tempo

adsense – Responsive Pre Articolo

La pulizia della casa richiede tempo e fatica. Quasi a nessuno piace fare le pulizie domestiche e preferisce impiegare il tempo libero in qualsiasi altra faccenda.  Così questa attività è rimandata di volta in volta, fino a non venirne più a capo.

Tra lavoro a tempo pieno e impegni familiari, le ore a disposizione sono sempre di meno. Si esce la mattina presto e si ritorna a ora di cena. Dopo una giornata frenetica e pesante, l’ultima cosa che vorremmo fare è rassettare.

È vero, però, che una casa pulita e ordinata aiuta a mantenere la calma e a rilassarsi. Se le pulizie sono svolte con una certa frequenza, non si perderà molto tempo e se ne avrà altrettanto per fare quello che si vuole: aperitivo con amici o andare in palestra.

 Quali prodotti igienizzanti usare

Prima di cimentarsi nelle pulizie domestiche, bisogna acquistare i prodotti di pulizia giusti e gli elettrodomestici che aiuteranno a velocizzare il tutto. Meglio abbandonare scopa e paletta e passare a un aspirapolvere. Sul sito https://tuttolucido.it è possibile scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze tra diversi messi in comparazione.

Non serve riempire la dispensa di flaconi e detergenti per la pulizia. La maggior parte dei prodotti in commercio sono profumati e mischiare più fragranze crea l’effetto contrario, rischiando di non sentire più un odore fresco e gradevole.

Le nonne hanno lasciato in eredità tanti segreti: per pulire casa spesso occorrono pochi ingredienti, come se fosse la ricetta di un dolce. Molte superfici di mobili possono essere sgrassate e lucidate utilizzando il bicarbonato di sodio o l’aceto di vino bianco. Per combattere virus e batteri, specie ora che si parla del tanto temuto Coronavirus, è consigliato pulire le superfici e i pavimenti con prodotti a base alcoolica o di cloro. 

Disordine: come venirne a capo

Il disordine chiama altro disordine. Il segreto per godere di ambienti salubri e ordinati è definire gli spazi e stabilire un posto per gli oggetti. Rincasando, è buona abitudine appendere subito i cappotti e giubbotti e posare le chiavi dentro un portaoggetti.

Le scarpe è meglio lasciarle fuori, per evitare di portare in casa altri germi e batteri. In questo caso, è possibile lasciare davanti alla porta d’ingresso una piccola scarpiera per fare il cambio con le pantofole prima di entrare.

Una mamma con bambini piccoli troverà sempre dei giochi in giro. La soluzione, quando possibile, è creare una stanza per i giochi, così da limitare l’attività ludica a quell’angolo della casa. Accumulare oggetti e soprammobili è facile. Questo rende più complicato ordinare e pulire, facendo perdere anche molto più tempo. Meglio liberarsi da tutto ciò che è superfluo e non necessario.

 Con quale frequenza pulire casa

Per avere una casa ordinata e pulita, potrebbe essere utile creare un programma settimanale. Sfruttare un giorno della settimana, magari quello libero da lavoro, per pulire un po’ più a fondo. Bisogna valutare bene anche le dimensioni dell’appartamento, quindi valutare se è il caso di chiedere aiuto.

Il resto della settimana si dedica a piccole azioni quotidiane, che richiedono pochissimo tempo. È importante che possano essere svolte da chiunque, in modo che tutti i membri della famiglia contribuiscano.

Ogni giorno è consigliato:

Arieggiare e tenere le finestre aperte

Rifare il letto

Pulire i ripiani della cucina e del tavolo

Lavare i piatti dopo ogni pasto

Lavare i bagni

Passare l’aspirapolvere, soprattutto in cucina

Programmare la lavatrice, se necessario

Gettare la spazzatura

Non fumare in casa

Cane e gatto amici per la pelle e per il pelo

Un impegno diverso riguarda la presenza di un animale domestico. Non bisogna dimenticare l’igiene del cane o del gatto, per favorire il cucciolo e per noi stessi. Per prima cosa bisogna creare un angolo con ciotole, cuccia e lettiera per gatto. Per il cane, invece, è meglio abituarlo a fare i bisogni fuori. Durante le passeggiate è giusto portare con sé dei sacchetti e guanti per raccogliere gli escrementi.

Gli altri passaggi da compiere, anche questi ogni giorno, sono:

Lavare le ciotole con sapone per piatti o aceto

Spazzolare il cane o il gatto per evitare spargimento di peli in casa

Ricoprire divani, poltrone, sedie e cuscini con dei tessuti lavabili (soprattutto se cani e gatti tendono ad appoggiarsi)

Eliminare il pelo da mobili e divani usando delle piccole spazzole adesive

 Bastano poche accortezze distribuite nell’arco della giornata e ripartite tra tutti gli inquilini per rendere la propria abitazione bella e accogliente.

adsense – Responsive – Post Articolo