Rapina da film in una gioelleria con ostaggio e fumogeni per agevolarsi la fuga

adsense – Responsive Pre Articolo

Si sono fatti scudo del proprietario che hanno tenuto in ostaggio per alcuni minuti così da impedire l’ingresso della polizia e poi hanno lanciato dei fumogeni per allontanarsi senza problemi, ostacolando così l’ingresso degli agenti. Colpo della banda del buco nella gioielleria Trucchi in piazza Santa Caterina a Chiaia, a pochi passi da piazza dei Martiri, nel salotto di Napoli. Quattro i banditi armati entrati in azione, arrivati nella gioielleria dalle fogne. Dopo il colpo – il bottino è ancora da quantificare – i rapinatori si sono allontanati nel sottosuolo anche se uno dei quattro – o forse il ‘palo’ che attendeva fuori – è stato visto allontanarsi a piedi. Si tratta del terzo colpo in meno di una settimana della banda del buco. Con la stessa tecnica sono stati rapinati prima un istituto bancario in piazza Carità e poi l’ufficio postale in via Pontano. (ANSA)

adsense – Responsive – Post Articolo