REATI AMBIENTALI, G. CANTALAMESSA (LEGA): CAMPANIA MAGLIA NERA, I CITTADINI VERE VITTIME DELLE MAFIE E DELLA MALAPOLITICA

adsense – Responsive Pre Articolo

“I dati presentati da Legambiente nel rapporto “Ecomafia 2020” ci offrono un quadro devastante in Campania, maglia nera da ormai 26 anni e con un incremento dei reati del + 44%. Lo abbiamo denunciato da tempo con varie interrogazioni parlamentari, i reati ambientali favoriscono le mafie e condannano a morte i cittadini campani che pagano con la propria salute gli insufficienti controlli. Un prezzo troppo alto. E’ vergognosa la percentuale di tumori nelle aree interessate da roghi tossici. Una vera barbarie per l’umanità. Più guadagni per la criminalità organizzata, più malattie per i cittadini, più spesa per i contribuenti: una follia. E’ una battaglia di civiltà che dovrebbe vedere uniti sia il governo centrale che regionale ma invece assistiamo a continui ping-pong di responsabilità e cattiva politica che non fanno altro che danneggiare la salute dei cittadini. Come Lega continueremo senza tregua ad impegnarci, in tutte le sedi istituzionali e con tutti gli strumenti a nostra disposizione, per ostacolare l’increscioso fenomeno dei reati ambientali”.

Così in una nota il deputato Gianluca Cantalamessa, capogruppo della Lega in Commissione Antimafia

adsense – Responsive – Post Articolo