RICHIESTA FALLIMENTO ALTO CALORE, LA POSIZIONE DELLA CISAL FEDERENERGIA

adsense – Responsive Pre Articolo

La CISAL FederEnergia, nell’apprendere dagli organi di stampa gli sviluppi dell’inchiesta con la quale la Procura della Repubblica di Avellino si è espressa in relazione alla richiesta di fallimento di Alto Calore Servizi S.p.A, interviene per esprimere solidarietà ai Lavoratori ed alle Lavoratrici della società.

Da quanto è stato possibile apprendere la situazione di ACS è, attualmente, molto grave a causa dell’esposizione debitoria.

Questa Organizzazione, già nei mesi scorsi, aveva denunciato la mancata corresponsione degli emolumenti previsti dal Contratto, segno premonitore di una sofferenza finanziaria, oggetto delle indagini della Procura della repubblica.

La CISAL attende, fiduciosa nel lavoro della Magistratura, gli esiti dell’inchiesta affinché si faccia luce sulle eventuali responsabilità, restituendo alle comunità dell’Irpinia e del Sannio, attraverso un’azione di rinnovamento, la piena funzionalità di un Ente come Alto Calore Servizi, che rimane tra gli acquedotti più importanti ed antichi d’Italia.

adsense – Responsive – Post Articolo