ROCCARAINOLA. Ai domiciliari il giovane che in incidente stradale uccise il 40enne Giovanni Lettieri

adsense – Responsive Pre Articolo

Dopo quasi due mesi di ospedale, in regime di detenzione carceraria, sarà trasferito in un centro di riabilitazione privato, in provincia di Avellino, il 26enne C.B., figlio di un carabiniere, di San Felice a Cancello che, nello scorso mese di novembre, ha investito ed ucciso Giovanni Lettieri, 40enne di Roccarainola morto in seguito al terribile incidente stradale. Il giovane è accusato di omicidio stradale.  Il provvedimento di scarcerazione, con contestuale disposizione di arresti domiciliari per il 26enne, è stato adottato dal gip Ivana Salvatore del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.  Il ragazzo, che è rimasto ricoverato nei reparti dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta fino ad oggi per le ferite riportate nell’incidente, potrà tornare a casa in attesa del giudizio appena avrà terminato la riabilitazione nella struttura irpina. La notizia della scarcerazione con la concessione dei domiciliari ha creato non pochi malumori nella cittadina del nolano.

adsense – Responsive – Post Articolo