ROCCARAINOLA. Picchiò e tentò di violentare la madre, sconto di pena in appello

adsense – Responsive Pre Articolo

Fu arrestato nel 2020 dai Carabinieri della Compagnia di Nola per tentata violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e lesioni, un 30 enne di origini rumene. Vittima fu la madre 48enne aggredita dal giovane ubriaco. Entrambi all’epoca dei fatti risiedevano a Roccarainola. La vittima riuscì a chiamare il 112 che lo trasse in arresto.  Il tutto accadde nel 2020 e il Tribunale di Nola in primo grado lo condannò a 5 anni di reclusione.  In appello sconto di pena, la condanna è stata ridotta di un anno grazie alla difesa del penalista avellano Antonio Falconieri. Nel frattempo il giovane è ai domiciliari con autorizzazione al lavoro. Grazie alla sentenza odierna non si apriranno le porte del carcere.

 

adsense – Responsive – Post Articolo