San Giuseppe Vesuviano: rapinavano bengalesi. I Carabinieri identificano e arrestano su ordinanza il secondo malfattore

adsense – Responsive Pre Articolo

I Carabinieri della Stazione di Palma Campania hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal GIP di Nola su richiesta della locale Procura dopo indagini dell’Arma.
Arrestato e tradotto a Poggioreale Michele Pizza, un 20enne di San Giuseppe Vesuviano già noto alle FFOO che nel corso delle indagini dei CC di Palma Campania è stato individuato come il complice di Costantino Prisco, il 21enne che era stato sottoposto a fermo d’indiziato di delitto subito dopo 2 rapine ai danni di altrettanti cittadini bengalesi denunciate e avvenute a settembre.
In entrambi i casi i malfattori avevano avvicinato le vittime in sella a un ciclomotore e dopo averle spinte e fatte cadere a terra (procurando loro contusioni giudicate guaribili in 5 giorni) le avevano depredate di borselli contenenti denaro ed effetti personali.
Perquisizioni eseguite nel corso delle indagini, inoltre, avevano portato al rinvenimento in casa di Prisco di olio per lubrificare armi, una pistola replica di semiautomatica simile a quelle in dotazione alle FFOO, 47 cartucce calibro 7,65 e 2 passamontagna nonché di orologi, centraline e chiavi scodificate per autovetture. L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale. Prisco rimane in custodia carceraria disposta da subito dopo la convalida del fermo.

adsense – Responsive – Post Articolo