SAVIANO (NA). XIVª EDIZIONE DELLA SAGRA DI SIRICO “A SERA D’O’ NCIUCIO”

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Presidente dell’’Assoc. Socio-Culturale “M.Polverino” Sabatino Franzese coadiuvato da Graziella Caliendo, con alcuni collaboratori: Sabatino Bonaventura e Notaro Mariangela e con l’assistenza dei giovani siricani, hanno riproposto anche quest’anno 2019 la Sagra di Settembre “A sera d’ò nciucio” XIVª Edizione. L’atmosfera del borgo antico di Sirico, arricchito da effetti scenografici, decorativi e culturali, ha fatto rivivere le antiche usanze del passato, con le sue strutture storiche, con i suoi prodotti gastronomici tipici e caserecci e con il suo paesaggio magico e surreale. Il fascino dell’ambiente antico di Sirico, abitato da persone vitali, energiche e generose, trae le sue risorse economiche dal lavoro nei campi, dall’artigianato, dall’arte e dalla cultura, che diventano motivo di stimolo per le nuove generazioni. L’iniziativa si è realizzata col connubio di due momenti: valore ambientale e fragranza del gusto gastronomico. La piacevole passeggiata, del 14 e 15 settembre 2019, si è snodata attraverso un percorso stradale ad S, con inizio e fine al portale d’ingresso, fantasticamente realizzato dai giovani locali, Il tutto è stato accompagnato deliziosamente dal sottofondo musicale diretto dal bravo tecnico Rossano Gaita. I vari gruppi di paranze composte dalla tammorra, posteggia e strumentisti individuali, hanno allietato il percorso, esibendosi con le loro musiche, canti e balli tradizionali, per le vie e nei punti di ristoro, regalando ai numerosi visitatori, un momento di allegria. Negli spazi di sosta del percorso principale della Sagra, si sono incontrati i personaggi dello “nciucio; caratteristica del borgo Siricano. La protagonista del chiacchierio è stata sempre la famosa Francesca Napolitano (Franctell), che con le sue storielle “piccanti e sfiziose”. ha intrattenuto allegramente i numerosi visitatori.. I punti di ristoro sono stati:, Cortile di Pupatella (Foto d’epoca e attrezzi antichi), Vicolo dei “Cap e Maglie” (a pizza fritta) – Largo Giacobbe (nocino e laurino), la Corte “Addò Baron” (e’ gnocchi incavat a man cu o’ rau e le bevande), Largo e tre Carilli (Dolci), Portone Brigadiere (Pizza Fritta) – Largo “Picazza” (o’ cupptiello cu e’ zeppolell d’ò nciucio) – sott ‘e Portun (polpette cu ‘e patate fritte e spighe arrostite e condite) – Cortile Peppina Addammarata (melenzane dorate e fritte), presso la Corte del Filippone di Giovanni Tufano si è esibita la Compagnia Teatrale “Pathos” con una piacevole e divertente Commedia “III atto dello Scarfalietto” di E.Scarpetta” Regista Pasquale Meo. Conclude la passeggiata il Largo “E’ Cap e Cuniglie” con i (Fasul ca cotica e trippa). Tutte le pietanze presentate sono state preparate al momento a mano con gusto e raffinatezza dalle cuoche esperte del borgo. Tutto si è svolto nei due giorno all’inseg e in miniatura dell’obelisco di Piazza del Gesù a Napoli, realizzata in cartapesta e di un mascherone circolare (la faccia della verità) dall’artista Francesco Tufano. Al Presidente e a tutti i soci dell’Associazione vanno i complimenti e i meriti di aver gestito ed organizzato con maestria, professionalità ed impegno, ancora una volta, una delle più belle Sagre di fine estate del territorio campano. (Pasquale Iannucci) SAVIANO (NA). XIVª EDIZIONE DELLA SAGRA DI SIRICO “A SERA D’O’ NCIUCIO”SAVIANO (NA). XIVª EDIZIONE DELLA SAGRA DI SIRICO “A SERA D’O’ NCIUCIO”

SAVIANO (NA). XIVª EDIZIONE DELLA SAGRA DI SIRICO “A SERA D’O’ NCIUCIO”

adsense – Responsive – Post Articolo