SCISCIANO. Il libro “Gens Angora” di Andreana Angora

adsense – Responsive Pre Articolo

????????????????????????????????????

Domenica 19 Gennaio 2019 presso il Teatro Comunale di Scisciano, si è svolta la presentazione del Libro della Prof.ssa Andreana Angora “Gens Angora”, che insieme al coniuge Prof. Antonio Mucerino, hanno illustrato attraverso un viaggio immaginario da Amalfi a Nola la Storia, la tradizione e il Folklore di queste città. Il Libro dell’autrice è ricco di racconti riguardanti fatti e foto della sua origine amalfitana e della sua vita d’infanzia e giovanile. La presentazione è stata abilmente modificata attraverso un varietà, introdotto e recitato dagli autori sotto forma di intervista con l’evocazione di immagini e contesti legati al passato che inducono a riflettere sul presente e potenziare il futuro, come stimolo di nuove energie e speranze. L’incontro con il Sindaco di Amalfi (Dott. Franco Strocchia),permette di fare un’escursione immaginaria e visitare le bellezze e l’arte della citta salentina. Il desiderio dell’autrice era quello di ricostruire la storia della sua famiglia, perchè Andreana era convinta che la sua fosse una piccola famiglia, come diceva il suo papà. Anche se Gli Angora a Nola, erano pochi, la ricerca ha portato alla scoperta della discendenza di Scafati. Si è ritrovata, così passo dopo passo, addirittura alla Repubblica marinara di Amalfi negli inizi del 1400 con una famiglia nobile e blasonata, titolare di uno stemma araldico. Bello e toccante è stato il capitolo dedicato al padre Giuseppe con un ricco corredo fi foto e documenti; significativo e commovente il ricordo di nonno Giuseppe, morto in guerra nel primo conflitto mondiale, senza aver avuto la possibilità di conoscere il figlio che sarebbe nato pochi mesi dopo; ancora affascinante ed interessante è stato il capitolo che spiega la storia e l’evoluzione del cognome, dai d’Ancora di Amalfi agli Angora di Nola. Intrigante ed affascinante si conferma la storia e la descrizione della “Passata” di quanti, tornando dal pellegrinaggio da MonteVergine si fermavano a Nola per una vera e propria gara per premiare la carrozza più bella. Uno spaccato di vita d’altri tempi, una vita dura e improntata sui valori più veri, autentici e sacri quali la casa, la famiglia, la fede, il lavoro, la Patria. L’intervista, continua elogiando il gemellaggio tra i due Santi protettori e miracolosi: S. Andrea di Amalfi e S. Paolino da Nola e viene animata da un balletto folkloristico eseguito da due fanciulle, dalla lettura di due poesie ad opera del Dott. Giuseppe La Rezza e del sottofondo musicale diretto dal M° Antonio Guida ed eseguito dalla Prof.ssa e cantante Annalisa De Caro. L’evento si è concluso con l’intervento del Sindaco Prof. Eduardo Serpico e dall’ Ass. alle Politiche Sociali del Comune di Scisciano, Prof.ssa Giovanna Napolitano, con i ringraziamenti all’Ente Teatro, al tecnico audio-luci Ernesto Serpico ,e alla numerosa platea presente. (Pasquale Iannucci)

SCISCIANO. Il libro “Gens Angora” di Andreana Angora

SCISCIANO. Il libro “Gens Angora” di Andreana Angora

SCISCIANO. Il libro “Gens Angora” di Andreana Angora

adsense – Responsive – Post Articolo