SERINO. “La Befana vien di notte” nell’ambito del Progetto C’era una volta….Canalarte”

adsense – Responsive Pre Articolo

Nel centro storico della frazione di Doganavecchia di Serino, si terrà il prossimo 5 e 6 gennaio “La Befana vien di notte” nell’ambito del progetto C’era una volta….Canalarte” promosso dal Comune di Serino e cofinanziato dalla Regione Campania nell’ambito dei fondi POC 2014 – 2020 linea strategica “ Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”, Azione 3 – Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale.

Nello secifico l’evento curato dall’Associazione Canalarte sotto la direzione artistica di Laura Rocco e Franca Filarmonico, metterà al centro la tradizionale figura della Befana, con tanta musica, tradizione e gastronomia.

Tanti spettacoli e artisti di starda ad opera della Baracca dei Buffoni, le luminarie e la scenografia di Artlux e tanto divertimento per i bambini a cui verranno consegnati i tanti regali direttamente dalla Befana.

Altro appuntamento di grande tradizione e coinvolgimento è la X edizione di “Raccontando….il Presepe Vivente” ad opera della Famiglia Francescana del Convento di Serino, in collaborazione con la Parrocchia di Rivottoli “E fu sera e fu mattina”e con il patrocinio del Comune di Serino.

L’esibizione del Presepe Vivente ha visto già due appuntamenti il 22 e 29 dicembre nel centro storico della frazione di Rivottoli e si appresta a vivere nei giorni 4 e 5 gennaio dalle ore 18:00 alle ore 22:00 altri due appuntamenti all’interno dello storico Convento Francescano di Serino. La manifestazione coinvolge circa 50 figuranti, e oltre alla Natività ambientata nel suggestivo scenario della Chiesa del convento si potranno osservare gli antichi mestieri dell’epocacome il falegname, il fabbro, la ricamatrice e tanti altri. Ci sarà il Palazzo di Erode e la capanna dei Magi, non mancherà la vecchia Osteria dove sarà possibile sostare per la degustazione di cibi e bevande calde. Durante le due serate sarà possibile visitare una “Mostra Presepiale” organizzata dai Frati Minori all’interno del Salone del Convento.

Grande soddisfazione da parte del Sindaco Vito Pelosi, dell’Assessore alla Cultura Sabino Matta e di tutta l’Amministrazione Comunale per due appuntamenti che chiudono il fitto cartellone di eventi natalizi tenuti a Serino e che hanno visto il diretto coinvolgimento di tante realtà associative locali e soprattutto dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Serino diretto dalla Dirigente Antonella De Donno, con il progetto “Alice nel Natale delle Meraviglie” portando eventi musicali e artistici in tutte le frazioni del Paese, così da far vivere a tutte le famiglie un Natale con grande senso di unità e solidarietà, cercando di far legare sempre di più i nostri ragazzi alle tradizioni e ai valori della comunità.

Grande successo ha riscosso anche la XII edizione del Serino Sax Festival, curata dall’Associazione Musicale Sonora Junior Sax che si è tenuto dal 27 al 30 dicembre e diretto dal maestro Domenico Luciano, nell’ambito del progetto “C’Era una volta Canalarte” del Comune di Serino e cofinanziato dalla Regione Campania attraverso i fondi POC 2014-2020.

Ormai il festival è diventato uno dei più importanti appuntamenti dedicati al saxofono ed alla musica da camera, in cui si sono alternati i concerti con i corsi tenuti dal corpo docente ai tantissimi stagisti accorsi da tutta Italia.

Il primo concerto si è tenuto presso la Chiesa della Santissima Annunziata e del Santissimo Corpo di Cristo di San Biagio e ha visto l’esibizione della Sonora Junior Sax con i solisti ed ospiti di eccezione Mario Marzi docente di Saxofono presso il Conservatorio di Milano e Marco Vanni docente di saxofono classico e jazz presso il Conservatorio “B. Marcello di Venezia”.

Gli altri tre concerti si sono tenuti presso la Biblioteca Comunale ed hanno visto come protagonisti i corsisti della XII edizione del Serino Sax Festival, che si sono esibiti anche in formazioni cameristiche.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo