Siamo uguali ma agli occhi degli altri sbagliati, abbattiamo il razzismo per un mondo migliore.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Falsino Francesca –  Istituto Comprensivo Statale F.lli Mercogliano – C. Guadagni Cimitile (Na)

Il razzismo si riferisce a un’ idea del tutto sbagliata sui diversi colori di pelle; il termine razza in inglese ha diversi termini come: race, kind, breed, progeny. E’ una antica tendenza di deridere sulla cultura e la razza. Le teorie razziste nacquero nel medioevo perchè i sovrani cristiani vollero impadronirsi dei beni dei banchieri ebrei ; si svilupparono poi nel XVI secolo, quando spagna e portogallo impiegarono schiavi Africani per le loro colonie. Furono usate durante il XIX secolo a sostegno del colonialismo e del diritto alla schiavitù, l’esito politico più vistoso di queste teorie nel XX secolo che furono le leggi razziali in molte parti del mondo (,USA, Francia, Gran Bretagna, Germania, spagna, sud Africa, Svezia, Portogallo, Belgio, Canada). Le leggi razziali fasciste in Italia, e infine lo stermino nazista delle razze inferiori. Nel 1950, il documento “dichiarazione sulla razza” dell’ UNESCO è stato il primo documento ad aver negato ufficialmente la correlazione tra la differenza fenotipica delle razze umane e la differenza nelle caratteristiche psicologiche, intellettive e comportamentali. Non ci sono due esseri umani identici. Anche i gemelli monozigoti, che sviluppano da uno zigote, hanno differenze genetiche dovute a mutazioni che si verificano durante lo sviluppo del feto. Soprattutto durante la seconda guerra mondiale che parla principalmente di razzismo, siccome Adolf Hitler ( politico tedesco) decise di sterminare tutti gli ebrei , fu una guerra molto lunga e dolorosa. Un altro caso parla del black lives matter come le proteste per la morte di George Floyd nel 2020 hanno nuovamente reso il movimento oggetto dell’attenzione dei media internazionali. Oppure nel 2013, in seguito all’ assoluzione di George Zimmerman, il quale aveva sparato al diciassettenne afroamericano Trayon Martin il 26 febbraio 2012, uccidendolo, cominciò a comparire su vari social media l’ hashatg #blacklivesmatter, da cui poi ebbe origine l’omonimo movimento. Si capisce da qui che il razzismo esiste veramente. Per questo si combatte ancora e nn si vede l’ ora che finisca tutto. Io penso che è una cosa ingiusta perchè per me siamo tutti uguali.

adsense – Responsive – Post Articolo