SICILIA. “Disabili alla berlina”. Le torture sui disabili di Licata provoca tanta indignazione

adsense – Responsive Pre Articolo

Nel lontano passato si aveva il costume di esporre al pubblico, in un luogo preciso, quelle persone ree di qualche misfatto. Si consentiva alla cittadinanza di poter inveire contro costoro.

Nella ridente città di Licata (Sicilia) alla berlina sono state poste tre persone, ree unicamente di essere portatrici di Handicap.

Un 36enne, un 26enne ed un 23enne hanno sottoposto a varie angustie disabili psichiatrici, al punto tale che una di loro è stata legata con nastro adesivo in una pubblica strada e solo l’intervento di una donna, ha consentito alla sventurata di riacquistare la libertà.

I tre disabili sono stati sottoposti alla gogna attraverso filmati postati su vari social, che hanno indignato ed offeso tutti coloro che sono in possesso di qualche difficoltà.

Sembrerebbe che il nostro tempo sia divenuto quello in cui la vita non ha alcun valore e come si fa con gli oggetti il brutto, il diverso, l’imperfetto viene buttato via: Che vergogna!

Vincenzo Serpico

adsense – Responsive – Post Articolo