SIRIGNANO. Accusato di lesioni personali, minaccia,rapina, violazione di domicilio e danneggiamento, il Riesame lo rimette in libertà

adsense – Responsive Pre Articolo

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Baiano avevano tratto in arresto un 22enne di Mugnano del Cardinale ed un 25enne di Sirignano, ritenuti responsabili di lesioni personali, minaccia, rapina, violazione di domicilio e danneggiamento.

I militari, infatti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Avellino, avevano  ricostruito una vicenda che vedeva una presunta vittima un uomo del Mandamento baianese ed acquisito nei loro confronti gravi elementi di colpevolezza. Questo avevo fatto si che l’Autorità Giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze investigative dell’Arma, aveva  emesso  nei confronti dei due giovani l’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Già in sede di interrogatorio dinanzi al predetto Gip chiarirono quanto loro contestato tanto che, sabato scorso, 13 febbraio, il Tribunale del Riesame di Napoli ha condiviso tali chiarimenti e R. V. (per ora visto che il coindagato non ha ancora discusso il riesame), difeso dall’avvocato Angelo Peccerella del Foro di Nola, è stato immediatamente scarcerato dai predetti arresti domiciliari.

adsense – Responsive – Post Articolo