SPERONE. Festa di Sant’Elia e Maio, le iniziative promosse per quest’anno ai tempi del coronavirus

adsense – Responsive Pre Articolo

Benchè quest’anno le restrizioni imposte dalla normativa in materia di prevenzione della diffusione del contagio dal COVID_19 non consentano lo svolgimento di alcuna attività o manifestazione pubblica, non poteva mancare in linea con il sentimento di fede e devozione a S. Elia – Patrono di Sperone, l’ impegno della comunità a sostegno di quelle iniziative che per anni hanno connotato, in chiave folcloristica, la ricorrenza del 20 Febbraio.

Il 20 febbraio di ogni anno, giorno in cui si celebra la ricorrenza della festività religiosa in onore di S. Elia Profeta, la comunità di Sperone nel rispetto della sacralità della ricorrenza, ha sempre assistito e partecipato alla sfilata del MAIO posto che questo evento si è sempre configurato come un momento clou della festività affondando le radici nella tradizione popolare e nei rituali dalla chiara connotazione socio-demo-etno-antropologica,

Purtroppo quest’anno, causa COVID la sfilata non ci sarà ma, non di meno, ci sarà comunque un’attività a ricordare l’evento folcloristico del MAIO che con grande rispetto e deferenza per la liturgia, si innesta nell’alveo delle celebrazioni  che sicuramente sono più importanti in quanto intimamente legate all’aspetto religioso.

La festa del 20 febbraio 2021 si connota, infatti, ancora una volta  per l’impegno dell’ Associazione il “Maio” che non vuol far mancare il proprio contributo di idee per consentire, nel segno della continuità, alla popolazione speronese di vivere momenti passati che sono rimasti come segni scolpiti nel cuore della comunità.

Al di la della possibilità di rivivere su “youtube”  la sfilata del maio per le strade del paese, si è deciso di allestire una vetrina nella villetta adiacente piazzale S.Elia, per dare la possibilità al popolo speronese di vedere gli strumenti e attrezzatore che sono state utilizzate in passato per il taglio del Maio.

La vera novità, tuttavia è legata ad un dipinto del noto artista Michele D’Avanzo che con grande professionaltà e passione ha dato vita ad una vera opera d’ arte rappresentando due simboli : la Chiesa dedicata a S.Elia profeta e il ” Maio” che costituisce un segno di fertilità e benessere del popolo sperone che in questo momento storico vive tra mille difficoltà legate alle norme anticovid.

Ad ogni modo in una condivisione del comune sentire di una ricorrenza cara agli Speronesi si invita a prendere visione del videso su you tube nella speranza che nel 2022 si possa di nuovo sfilare con il MAI per le strade di Sperone a festeggiare S. Elia Profeta, S. Eliseo insieme a tutta la sua meravigliosa gente.

adsense – Responsive – Post Articolo