Strage bus, cominciati gli interrogatori e al via nuove perizie

adsense – Responsive Pre Articolo

Strage bus, cominciati gli interrogatori e al via nuove perizieSono iniziati gli interrogatori ai sopravvissuti della strage di Monteforte Irpino,  i sostituti procuratori di Avellino Cecilia Annecchini e Adriano Del Bene hanno interrogato ieri Clorinda Iaccarino, che nell’incidente ha perso il marito e le due figlie. Intanto si è concluso ieri mattina l’incidente probatorio sulle tredici auto coinvolte nella strage. I rilievi effettuati dai periti nominati dalla Procura di Avellino e dai sette consulenti nominati da Autostrade SPA, sono avvenuti nel deposito giudiziario di Mercogliano dove sono custoditi anche i resti del mezzo. Nella giornata di domani, invece, le perizie verranno fatte sul viadotto Acqualonga concentrandosi sulle barriere nel tratto in direzione Napoli ancora sequestrato. Il viadotto, alto circa 25 metri, fu costruito nel 1965, fu revisionato negli anni 70 e le barriere sono state sostituite nel 1988-89. “Siamo già a una fase avanzata della perizia – spiega un consulente di parte civile, Angelo Marra – bisognerà poi in laboratorio riportare i dati acquisiti sulla presenza dei corpi e dei reperti e creare la mappatura cinematica degli eventi”.

adsense – Responsive – Post Articolo