Strage Bus: le reazioni del mondo politico e del Papa

adsense – Responsive Pre Articolo

Strage Bus: le reazioni del mondo politico e del Papa“E’ un giorno molto triste per l’Italia, non ci sono parole“, ha detto il premier Enrico Letta, ad Atene per un seminario sull’Europa, in riferimento al tragico incidente avvenuto in Irpinia. Letta ha osservato un minuto di silenzio prima di cominciare il suo intervento. “Siamo profondamente addolorati per questa tragedia immane che ha coinvolto molte famiglie e molti bambini. E’ una tragedia abnorme”, ha proseguito Letta, ringraziando il premier greco Antoni Samaras che gli ha espresso cordoglio per l’incidente stradale di Avellino. “Le tue parole ci toccano nel cuore e le porterò in Italia – ha detto il premier.  Sono parole di attenzione e sensibilità per il nostro paese che è stato toccato questa notte da questo terribile dramma”. Samaras ha accolto Letta ringraziandolo per la presenza ad Atene e ha porto le condoglianze di tutta la Grecia per la “terribile tragedia”.

IL MESSAGGIO DI NAPOLITANO – “Questa inaccettabile sciagura richiama tutti, istituzioni e cittadini, ad un più tenace impegno per la sicurezza stradale“, ha esordito il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel messaggio inviato al Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro. “Profondamente addolorato dal drammatico bilancio dell’incidente stradale verificatosi nella serata di ieri lungo l’autostrada A16, in provincia di Avellino, esprimo sentimenti di commossa ed affettuosa vicinanza al dolore delle famiglie delle vittime e rivolgo ai feriti gli auguri di una pronta guarigione”, ha scritto Napolitano. “Desidero inoltre manifestare alle comunità colpite, in particolare a quella di Pozzuoli, la partecipe solidarietà dell’intero Paese. Questa inaccettabile sciagura richiama tutti, istituzioni e cittadini, ad un più tenace impegno per la sicurezza stradale e impone ogni iniziativa utile a ridurre i fattori di rischio. Agli interventi di adeguamento e manutenzione delle reti stradali e alle indispensabili attività di controllo e repressione deve affiancarsi una rinnovata consapevolezza di chi guida: il più scrupoloso e responsabile rispetto del codice della strada è essenziale per tutelare noi stessi, i nostri cari e il prossimo”, ha concluso il capo dello Stato.

GRASSO – Anche il Presidente del Senato Pietro Grasso si è unito al dolore dei familiari delle vittime. “Sono profondamente addolorato per la tragedia che la notte scorsa si è verificata lungo l’autostrada A16 in provincia di Avellino. In questo momento di lutto e sofferenza, desidero innanzitutto far giungere ai familiari delle vittime il mio accorato cordoglio, unitamente agli auguri di pronta guarigione per i feriti coinvolti in questa sciagura”, ha detto il presidente del Senato. “Lo sgomento per quanto verificatosi – ha aggiunto Grasso – non deve trattenerci dal fare chiarezza sull’accaduto. E’ necessario che le autorità competenti utilizzino tutti i poteri a loro disposizione per accertare le cause dell’incidente, perchè vengano verificate le eventuali responsabilità e perchè simili eventi non abbiano più a ripetersi”.

CANCELLIERI – “Terribile… sono fatti drammatici dei quali bisognerà comprendere tutte le dinamiche che hanno portato a questo. Sono morti davanti a cui ci inchiniamo“, ha affermato il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri.

IL PAPA – Papa Francesco esprime la sua “profonda partecipazione al dolore” per il drammatico incidente del pullman sull’autostrada A16 Napoli-Canosa, “in cui hanno perso la vita molte persone, tra le quali diversi bambini”. Lo dice in un telegramma di cordoglio inviato a suo nome dal cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone.

COMMISSIONE EUROPEA – Il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, si è detto “profondamente rattristato dalla notizia del terribile incidente avvenuto ieri sera vicino a Napoli, che ha causato la morte di molti passeggeri e il ferimento di altri, tra cui bambini”. In una nota indirizzata alle autorità italiane, ha espresso “i suoi pensieri più vicini e le più sincere condoglianze”. Infine,”a nome della Commissione europea e mio, esprimo la mia sentita solidarietà alle famiglie delle vittime e i migliori auguri di ripresa ai feriti”.

PUTIN – Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato un telegramma di condoglianze al capo dello Stato Giorgio Napolitano in seguito all’incidente dell’autobus in Irpinia. Putin ha espresso parole di sincera solidarietà e supporto per le famiglie delle vittime, e ha augurato ai feriti un pronto recupero.

HOLLANDE – Condoglianze anche dal presidente francese, François Hollande, che  ha scritto al presidente del Consiglio Enrico Letta. “Ho appreso con sgomento del terribile incidente che ha causato la morte di decine di persone ieri sera”, ha scritto Hollande, e “voglio esprimere il sostegno e la compassione della Francia, e rivolgere le mie più sincere condoglianze alle famiglie delle vittime”.

adsense – Responsive – Post Articolo