Tea tree oil: 7 motivi per usarlo e controindicazioni

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Tea tree oil, sostanza dalle svariate virtù, è di origine naturale di cui bastano poche gocce per avere sin da subito effetti incredibili. Aggiunto allo shampoo, al detergente intimo,…

Il Tea tree oil, sostanza dalle svariate virtù, è di origine naturale di cui bastano poche gocce per avere sin da subito effetti incredibili. Aggiunto allo shampoo, al detergente intimo, nelle maschere per il viso, per la bocca ecc… Il tea tree può essere adoperato davvero per moltissime funzioni, sia in cosmesi, che per l’organismo.Innanzitutto vediamo di cosa si tratta e quale è la sua provenienza. Il tea tree oil si ricava dall’albero della Malaleuca Alternifolia, detto anche appunto albero del tea tree o albero del tè. È originario dall’Australia, l’olio di Tea tree, viene estratto dalle foglie della pianta e questo nome gli venne attribuito dal capitano James Cook,che aveva pensato di utilizzare questa sostanza, così leggermente amarognola, per realizzare una bevanda simile al tè.

La commercializzazione più comune del tea tree è sotto forma di olio essenziale e potete trovarlo in quasi tutte le erboristerie. È molto importante, che prima di procedere all’acquisto, vi assicuriate che sia assolutamente puro al 100% e che non sia estratto tramite l’ausilio di sostanze chimiche. Non fidatevi di prodotti a basso costo. Vediamo insieme i suoi 7 incredibili utilizzi e le relative controindicazioni:

1) Per liberare le vie respiratorie

Il tea tree ha un odore molto pungente e penetrante, quindi potrete addizionarlo a qualche altra profumazione, che risulta gradevole per voi, come lavanda o bergamotto. Quattro o cinque gocce di ognuno di queste e una decina di tea tree nel diffuore d’ambiente, farà si che, soprattutto nei mesi invernali, siate meno soggetti a malattie respiratorie. Soprattutto in caso di riniti, tosse e raffreddore, sarà d’aiuto liberando le vie respiratorie.

2) Per l’igiene intima

Il tea tree oil ha delle ottime proprietà antibiotiche.  Se utilizzate le lavande e i risciacqui vaginali, fatti semplicemente con dell’acqua tiepida e una decina di gocce di tea tree,  queste preverranno e combatteranno la formazione di candida, vaginite e tutte le infezioni che purtroppo interessano le parti intime della donna zona è soggetta. Un’alternativa può essere quella di aggiungere alcune gocce al normale detergente intimo, per aumentare la funzione battericida.

3) Contro i dolori reumatici

Il tea tree si rivela anche ottimo contro i reumatismi e i dolori muscolari. Potete aggiungere una decina di gocce su 20 ml di olio di mandorle e massaggiare il composto sulle parti doloranti, insistendo, così da scaldare il muscolo e la pelle. Attenzione a distinguere che siano semplici dolori e non infiammazioni del muscolo, in questo caso è meglio non massaggiare, ma rivolgersi ad un medico.

4) Contro le micosi

Il tea tree è anche un ottimo antifungino, risulta quindi eccellente nella cura delle micosi, soprattutto quelle ungueali. Tutte le sere, prima di mettervi a letto, potrete massaggiare una o due gocce sull’unghia malata. Se invece la micosi è sulla pelle si possono mischiare unadecina di gocce al solito bagnoschiuma per detergere la pelle.

5) Per combattere l’acne

Purtroppo è un problema che affligge moltissimi adolescenti e alle volte perdura anche in fase adulta; creando disagi e malumori. Anche quando l’acne è dovuta a degli squilibri ormonali, si possone mettere comunque in pratica delle azioni preventive e contenitive. L’uso del tea tree è una di quelle. Ad esempio si può realizzare una maschera con un cucchiaio di argilla verde, un cucchiaio di miele e qualche goccia di tea tree oil. Oppure si possono aggiungere 5 o 6 gocce alla crema viso che si utilizza la mattina. Le sue proprietà antibatteriche risultano ottime sull’acne e la pelle impura.

6) Anti forfora

Ormai lo avrete capito, che il tea tree oil si può aggiungere davvero quasi dappertutto. In questo caso aggiungendo una decina di gocce al normale shampoo, meglio se ne utilizzate uno con tensioattivi leggeri; avrete un’azione antiforfora e seboriequilibrante. Ottimo anche in caso di prurito e arrossamento del cuoio capelluto.

7) Come collutorio

In caso di gengive sensibili, che sanguinano o irritate, il tea tree anche in questo caso sarà ottimo. Basterà diluire una decina di gocce nel collutorio, oppure due o tre gocce nel tappino con un po’ di acqua, risciacquare per almeno trenta secondi e sputare. Nonostante il sapore sia forte e non del tutto piacevole, può aiutare anche contro problemi di alitosi.

adsense – Responsive – Post Articolo