CAMPANIA. Un altro incendio ad un deposito di riifiuti, prende fuoco il Cdr di Santa Maria Capua Vetere

adsense – Responsive Pre Articolo

Un incendio è divampato questa sera, mercoledì primo novembre, all’interno del Cdr di Santa Maria Capua Vetere, dove sono depositati rifiuti indifferenziati di buona parte della provincia di Caserta. Sul posto sono giunte diverse autobotti dei vigili del fuoco, la polizia, i carabinieri ed i vigili urbani.  L’incendio ha interessato il capannone della struttura dove viene depositata la frazione tritovagliata e destinata all’inceneritore di Acerra. La nube che si è alzata dal Cdr sembra andare in direzione Teverola.

Il Comune ha diramato una nota nella quale si legge: “In relazione all’incendio che sta interessando un capannone deposito all’interno dell’area dello Stir di Santa Maria Capua Vetere, si informa che lo stesso ha interessato frazione secca già tritovagliata. Sul posto sono stati presenti, fin dai momenti immediatamente successivi all’incendio, cinque squadre dei vigili del fuoco, gli agenti del locale commissariato, i carabinieri della locale compagnia, il Comando di Polizia Municipale, gli amministratori della città di Santa Maria Capua Vetere e il Responsabile dell’UTC Giancarlo D’Aco. La nube di fumo, generata dall’incendio, per via dell’alta pressione si dirige verso l’alto e non ha interessato il territorio della città di Santa Maria Capua Vetere. Siamo presenti sul posto, vi aggiorneremo costantemente”.

adsense – Responsive – Post Articolo