Università di Salerno: la ricerca scientifica tra passato e futuro.

adsense – Responsive Pre Articolo

Nella mattinata del 4 Marzo, si terrà presso l’Aula Magna del Campus di Fisciano, il nuovo appuntamento della serie di eventi: “Ciclo di incontri con i Protagonisti di Farmacia e Medicina”. Ospite speciale della giornata il Prof. Edoardo Boncinelli con la sua Lectio Magistralis: “Cos’è la Scienza”.

All’evento interverranno anche il Magnifico Rettore, prof. Aurelio Tommasetti; il prof. Maurizio Bifulco, Presidente di Facoltà di Farmacia e Medicina; la prof.ssa Rita Patrizia Aquino, Direttore del Dipartimento di Farmacia e il prof. Mario Capunzo, Direttore del Dipartimento di Medicina.

Il Professore Edoardo Boncinelli è uno dei maggiori genetisti italiani. Ha svolto per più di 20 anni attività di ricerca nel campo della genetica presso l’Istituto internazionale di genetica e biofisica del CNR di Napoli.

Durante il lungo periodo napoletano alterna l’attività di ricerca con quella didattica, tenendo diversi corsi universitari presso la facoltà di Scienze e la prima Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”.

Nel 1985, proprio al CNR di Napoli, scopre, insieme ad Antonio Simeone, i geni omeotici nell’uomo, ovvero gli architetti che progettano lo sviluppo dell’organismo.

È stato direttore del laboratorio di biologia molecolare dello sviluppo presso l’Istituto scientifico universitario San Raffaele e direttore di ricerca presso il Centro per lo studio della farmacologia cellulare e molecolare del CNR di Milano. È stato direttore della SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste).

Nel 2006 vince, con il libro L’anima della tecnica nella sezione saggi, il quarto Premio letterario Merck Serono.

Nel 2011 il Corriere della Sera, in occasione del 150º anniversario dell’Unità d’Italia, ha incluso le scoperte di Edoardo Boncinelli tra le maggiori 10 prodotte dal genio degli scienziati italiani e da ricordare nella storia d’Italia.

Le sue opere bibliografiche coprono un arco che va dal 1986 al 2016, tra cui  ricordiamo: A caccia di geni (1986), Le forme della vita (2000), L’anima della tecnica (2006), I miei lirici greci. 365 giorni di poesie (2008), I sette ingredienti della scienza (2015).

Le pubblicazioni di Boncinelli favoriscono il confronto e l’intreccio tra scienza e letteratura, e si pongono l’obiettivo di stimolare l’interesse per la cultura scientifica, rendendola accessibile anche ai meno esperti.

“Ciclo di incontri con i Protagonisti di Farmacia e Medicina” ha già riscosso successo con il precedente incontro con la Prof.ssa Senatrice Elena Cattaneo e la sua Lectio Magistralis: “Huntington, storia di un gene antico e dei suoi bersagli molecolari”. In quella occasione si è rilevata una grande partecipazione da parte sia di studenti che di docenti dell’UNISA. L’incontro previsto con il Prof. Boncinelli non si prospetta da meno, la sua grande esperienza da professionista sarà sicuramente da spunto per studenti, dottorandi e futuri ricercatori presenti.

Antonio De Rosa

adsense – Responsive – Post Articolo