Urbe vesuviana, venerdì la presentazione della raccolta di poesie “Il ventre di Scampia”

adsense – Responsive Pre Articolo

Tornano gli appuntamenti librari targati Urbe Vesuviana, associazione da anni attiva nel territorio all’ombra del Vesuvio in vari campi, tra cui quello della cultura. E proprio la cultura, nella sua declinazione in versi e nella consapevolezza della sua grande forza anche in funzione di riscatto sociale, sarà protagonista dell’appuntamento fissato per il pomeriggio di venerdì presso la biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di Piazza Arco, a partire dalle ore 18. Sarà allora che verrà presentata la raccolta di versi dal titolo “Il ventre di Scampia” alla presenza dell’autore Emanuele Cerullo. Apriranno la manifestazione i saluti istituzionali di Lello Abete, sindaco del comune di Sant’Anastasia che ha patrocinato l’evento, quelli di don Ciccio D’Ascoli, parroco della chiesa Santa Maria La Nova, e l’intervento di Vincenzo Di Costanzo, presidente dell’associazione organizzatrice Urbe Vesuviana. «“Il ventre di Scampia” è un libro importante perché, attraverso le poesie, ci fa viaggiare con la mente in un quartiere caratterizzato da tanta creatività e voglia di riscatto. Attraverso i suoi versi, l’autore ci descrive un mondo variegato, dal presente difficile, ma ci proietta anche in un futuro ricco di speranza. Abbiamo voluto fortemente questa presentazione perché crediamo che il coraggio, l’arte, la cultura, la poesia possano rappresentare delle armi formidabili per il miglioramento del nostro territorio» ha dichiarato Di Costanzo, invitando tutti all’ennesimo evento di cultura organizzato sul territorio dall’attiva associazione da lui presieduta.Urbe vesuviana, venerdì la presentazione della raccolta di poesie Il ventre di Scampia

adsense – Responsive – Post Articolo