US Avellino. Braglia: “Catanzaro determinato ed entusiasta, la Ternana ha già vinto il campionato”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Dopo il riposo dell’ultimo week end, i lupi ritornano in campo mercoledì. Appuntamento alle 17,30 al “Ceravolo” contro il Catanzaro. Mister Braglia introduce così la conferenza pre gara: “I ragazzi stanno bene, sono tranquilli e proseguono gli allenamenti. Ci stiamo preparando al meglio. Speriamo di fare una buona gara”.

Catanzaro reduce da due vittorie consecutive,  a Palermo e contro la capolista Ternana, dopo il flop interno con la Casertana: “Al di là di tutto dobbiamo avere rispetto per gli altri. Di scontato non c’è niente, andiamo ad affrontare una squadra molto forte che ha battuto la Ternana ancora senza sconfitte. Non si può essere superficiali. Abbiamo il dovere di provarci e di fare una grande partita. Io guardo in casa mia, se pensiamo agli altri perdiamo di vista la realtà. Bisogna continuare a lavorare, si vedrà alla fine. Troveremo una squadra tosta, determinata, entusiasta, che ci vuole battere. Altrettanto noi”.

I lupi sono secondi a 50 punti, si sono avvicinati Bari, a 49 e Catanzaro, a 44: “Dobbiamo giocare partita per partita e fare il meglio. Abbiamo raggiunto un buon livello ma possiamo ancora migliorare. Se non lo faremo rimarremo nel limbo delle squadre che si giocano i play off. Dopo mercoledì se ne riparlerà”.

La Ternana è a 62 punti, leadership indiscussa ma la prima sconfitta a Catanzaro ha fatto risvegliare i pensieri di qualcuno, non quelli di Braglia: “Per me ha già vinto il campionato, lo può solo perdere essa stessa come mi è successo anni fa ad Alessandria”.

Il tecnico toscano continuerà a puntare sulle rotazioni degli attaccanti: “Vado avanti così, ruoterà anche qualcun altro, dipende dagli avversari e dalle partite. Nessuno regala niente, se qualche giocatore pensa di essere contento finisce fuori”.

Una battuta sul catanzarese Carlini, in gol contro la Ternana: “Insieme a Corapi determina più di tutti, sta anche bene. Ho visto le partite con De Simone, fa fare il salto di qualità al Catanzaro. Ora si è messo a segnare anche di testa nonostante sia piccino come me”.

 

adsense – Responsive – Post Articolo