Vaccini, Polese e Pellegrino (IV): ” Inserire avvocati tra categorie a rischio”

adsense – Responsive Pre Articolo

“E’ necessario mettere in sicurezza dal contagio Covid anche la categoria degli avvocati per il ruolo che non è mai venuto meno anche in questi mesi di emergenza”. Lo sottolineano i consiglieri regionali di Italia Viva della Basilicata e della Campania, rispettivamente Mario Polese e Tommaso Pellegrino che, su sollecitazione dei rappresentanti del Consiglio nazionale forense e della Cassa forense, chiedono ai due presidenti delle Giunte regionali lucana e campana, Vito Bardi e Vincenzo De Luca, di farsi promotori in sede di Conferenza permanente tra Stato e Regioni di “Ogni iniziativa utile a inserire i suddetti professionisti tra le categorie a rischio.  Completata la fase di vaccinazione rivolta ai soggetti con patologie pregresse, al personale medico, paramedico e scolastico, è bene riconoscere agli avvocati la natura essenziale della attività svolta e dei servizi resi. La categoria professionale degli avvocati – precisano Polese e Pellegrino – ha dovuto, pur in piena emergenza pandemica, assicurare la propria presenza in tribunale, negli istituti penitenziari, nei centri di raccolta migranti e in tutti i luoghi in cui era necessaria la loro presenza al fine dell’espletamento di tutti gli adempimenti connessi alla professione forense non demandabili all’attività da remoto “.

adsense – Responsive – Post Articolo