Vallodi Lauro. La solidarietà al candidato sindaco Rosario Addeo di Peppe Rubinaccio (MIR)

adsense – Responsive Pre Articolo

“Abbiamo dei mestieranti della politica  nel Vallo di Lauro che danno la solidarietà  a targhe alterne! Ma non è una scelta dettata dall’ecologia, anzi puzza molto di bruciato. Questa  parola che ormai  per alcuni suona come le campane di San Martino e’ diventata uno strumento per  soli fini politici. Chiaramente un fine di misera propaganda elettorale. La solidarietà   va data sempre e comunque, soprattutto quando si verificano atti di una certa gravità. Questa si manifesta indistintamente. Nei confronti di chiunque rappresenti il genere umano. A partire dal lavoratore che perde il posto  a quel contadino a cui  incendiano o danneggiano il  terreno a quel povero pensionato che non arriva a fine mese oppure a tutti quei professionisti e commercianti presi di mira da atti intimidatori. Provate a chiedervi  quante cose sono successe negli ultimi mesi nel Vallo di Lauro e quanti di queste categorie sono state prese di mira io credo tanti. Mi chiedo invece  dove erano i nostri politici politicanti, guarda caso erano tutti  con il bavaglio, non si è sentito nessuno tranne qualcuno che  con grande dignità  e coraggio umano ha alzato la voce. Come la stampa locale e provinciale oltre a qualche singolo ed onesto rappresentate politico, come #Giacomo #Corbisiero. Finitela di usare questa parola solo  quando vi fa comodo per racimolare  qualche consenso, che vi permette di mettervi in pompa magna con le disgrazie altrui. La solidarietà non è uno spot elettorale ma è un qualcosa che deve essere il faro  di tutti gli essere umani. Per tanto siamo solidali e vicini all’ amico Rosario Addeo”. Giuseppe Rubinaccio.

adsense – Responsive – Post Articolo