Violenza in rete, il cyberbullismo che fa soffrire i più deboli

adsense – Responsive Pre Articolo

di Silvano AntonioIstituto Comprensivo Statale F.lli Mercogliano – C. Guadagni Cimitile (Na)

Il cyberbullismo è la manifestazione in rete di un fenomeno più ampio e meglio conosciuto come bullismo. Oggi la tecnologia consente ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandoli con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati sui siti web tramite internet. Il bullismo diventa quindi cyberbullismo.

Nel cyberbullismo possono essere coinvolti ragazzi e adulti di tutto il mondo; chiunque anche chi è vittima di bullismo nella vita reale può diventare cyberbullo; i cyberbulli possono essere anonimi e sollecitare la partecipazione di altri amici anonimi, in modo che la persona non sappia con chi stia interagendo; il materiale utilizzato può essere diffuso in tutto il mondo; le comunicazioni aggressive possono avvenire 24 ore su 24; i cyberbulli hanno ampia libertà nel poter fare online ciò che non potrebbero fare nella vita reale.

adsense – Responsive – Post Articolo