VISCIANO. Inaugurato ieri la XV edizione del Presepe Vivente

adsense – Responsive Pre Articolo

Oltre 1,500 visitatori nella giornata inaugurale con Padre Vito Terrin e il vice sindaco, Luca Soviero con gli assessori Giovanni Trinchese e Vincenzo Ferrante. Ha presenziato l’on. Massimiliano Manfredi con il presidente della Proloco, Claudio Napolitano. Padre Vito ha sottolineato che l’evento coincide con il primo centenario della nascita del Servo di Dio “Padre Arturo D’Onofrio”, donatore, nel 1943, della Piccola Opera della Redenzione e delle due famiglie religiose delle suore “Piccole Apostole” e i sacerdoti “Missionari della Divina Redenzione”. Il Presepe Vivente, nasce in occasione dell’anno giudicare (2000) grazie a un gruppo di giovani e adulti volenterosi e fino ad oggi allestito cel centro storico di Visciano. Oltre 300 i partecipanti, tra figuranti e volontari, con scene che raffigurano la “Piccola Betlemme” della nascita di Gesù. Suggestiva la Natività, allestita in una vera stalla con la mangiatoia. A raffigurare la famiglia di Nazharet una copia di sposi novelli con il loro bambino. Oggi si replica, dalle 18 alle 22,30 e domani 6 gennaio, finale con l’adorazione dei pastori e Magi alla famiglia di Nazharet e Fuga in Egitto. È prevista la presenza del presidente della Provincia Pentangelo. (Nicola Valeri)

adsense – Responsive – Post Articolo