VISCIANO RICORDA PADRE ARTURO.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Nicola Valeri                    

In un clima surreale dove la gente é rintanata nelle proprie abitazioni in quanto anche Visciano è ovviamente zona rossa come tutta Italia, nel Santuario rigorosamente a porte chiuse si è celebrata la Santa Messa per ricordare l’ordinazione sacerdotale del Servo di Dio  avvenuta a Tortona il 12 Marzo 1936. A celebrare il rito eucaristico il Vicario generale della Diocesi di Nola, MONS. PASQUALE CAPASSO con Padre Egidio Pittiglio e Padre Domenico La Manna come  concelebranti. Funzione, come sottolineato tenutasi a porte chiuse con i soli operatori dell’ATAPC ammessi per sorvegliare l’ingresso. Vi erano gli operatori di Visciano Più, VISCIANO TV e il fotoreporter Salvatore Montanaro che hanno gestito lo streeming  per i tanti benefattori che hanno seguito il rito via Internet. Al termine vi è stata la visita presso la cripta del Santuario è presso la Tomba di Padre Arturo. Una giornata, senza dubbio segnata dal clima di questo periodo di preoccupazione dove ogni cittadino è preoccupato per le notizie non del rutto tranquille. Una situazione di cui anche il sindaco è coinvolto e che volontariamente e in quarantena in quanto una delle figlie frequenta la stessa università dove è stata riscontrata la positività  di uno degli iscritti.

VISCIANO  RICORDA PADRE ARTURO. VISCIANO  RICORDA PADRE ARTURO. VISCIANO  RICORDA PADRE ARTURO. VISCIANO  RICORDA PADRE ARTURO.                               

adsense – Responsive – Post Articolo