AVELLINO. Intervista al dottor Pasquale Penza della Camera di Commercio

adsense – Responsive Pre Articolo

Allora, dott. Penza, la Camera di Commercio di Avellino è presente in questa emergenza Covid19? Dopo il Consiglio del 9 aprile, oggi si è tenuta una commissione molto produttiva. La Giunta della Camera ha già accolto alcune delle nostre proposte (n.d.r. Penza, Pezzella, Remondelli) presentate in Consiglio, oggi integrate dalle mozioni dei colleghi Francesco Acampora e Ignazio Catauro, visto che il consigliere Salvante, presidente di Confcommercio, in religioso silenzio, dopo un po’ di tempo ha ritenuto di abbandonare la seduta rendendola così informale, ma non meno vivace e interessante.
Quali sono gli interventi che saranno introdotti? Sono soprattutto azioni tese allo sviluppo delle imprese. Innanzitutto, si rafforzeranno, almeno con il raddoppio se non di più, i bandi per l’abbattimento dei tassi di interesse con qualche piccolo ma importante intervento tecnico che consiste nella verifica ex post del pagamento dei diritti camerali consentendo la più ampia partecipazione, eliminando una enorme barriera all’ingresso. Un altro importante intervento riguarda l’istituzione di un team di esperti della Camera di Commercio che si porranno al servizio delle imprese per guidarli in questo mare di decreti nazionali e regionali e di tutte le interpretazioni dell’Agenzia delle Entrate. Sarà a breve predisposta un’altra misura dedicata al finanziamento per le imprese affinché possano adeguare il proprio equipaggiamento, almeno quello base, per consentire una riapertura dell’attività riducendo al minimo il rischio di contagio. Altri interventi saranno a breve previsti per incentivare lo smartworking che irromperà in maniera sostanziale e cambierà l’approccio al lavoro, almeno per alcune attività.
Il team di esperti curerà l’istruzione delle domande dei vari provvedimenti emessi dal Governo e dalla Regione? Si, è possibile anche questo, ma soprattutto avrà il compito di analizzare a quali agevolazioni le aziende richiedenti possono accedere, quindi fornire un preciso indirizzo. L’istruzione delle domande non è complessa e anche le associazioni di categoria più presenti sui territori, per lo più tutte rappresentate nel Consiglio della Camera, sono già organizzate per tale compito.
Ma i tempi per tutte queste attività?  La Camera generalmente è abbastanza veloce nell’attuazione e successiva erogazione. La commissione si è raccomandata di comprimere ulteriormente al massimo i tempi e i dirigenti si sono mostrati molto disponibili e a tutti loro, dirigenti e ai funzionari, va il nostro ringraziamento per il lavoro che svolgono con grande competenza e dedizione.  Quindi, un plauso alle attività della Camera di Commercio.
Il Consiglio della Camera di Commercio questa volta ha rappresentato indubbiamente le istanze delle imprese del nostro Territorio, come tanti, devastato da questo evento pandemico. La Giunta ha mostrato grande attenzione e buonsenso nell’accogliere le proposte emerse nell’ultimo Consiglio, se integra quelle già in essere con queste altre emerse dalla commissione, seppur informale, non possiamo che prenderne atto.
E per essere informati sulle attività? È sufficiente navigare sul sito della Camera di Commercio, tempestivamente aggiornato, http://www.av.camcom.gov.it/ , nella sezione Attività Promozionale e selezionare Bandi della Camera 2020.
Grazie mille dott. Penza.
Grazie a lei.

adsense – Responsive – Post Articolo