BAIANO. Circolo L’Incontro: Riflettori puntati sui rapporto Ambiente e Naturalità.

adsense – Responsive Pre Articolo

Riflettori puntati sui  rapporto Ambiente e Naturalità.  Un rapporto, i cui valori  sono troppo spesso elusi e disattesi, condizionando e modificando gli equilibri della vivibilità generale. In questa prospettiva programmata dal Circolo L’Incontro  una serie d’iniziative di sensibilizzazione e di informazione sociale. Il percorso si aprirà domani, mercoledì 22 gennaio alle ore 19,  nei locali del sodalizio in via Luigi Napolitano, con la proiezione dell’ampio ed articolato diorama di foto e video, con il controcanto di un eccellente  sonoro, in cui sono raccontati i mutevoli profili di scena,  che nello scorrere delle le quattro stagioni dell’anno connotano il Parco del Partenio, tra le più importanti aree protette regionali e che s’interfaccia con il Parco del Matese ed il dirimpettaio Parco nazionale del Vesuvio. Tre aree protette, quasi sentinelle, ma…inermi,  poste a presidio dell’originaria morfologia della vasta   pianura campana, su cui  l’avidità e la stupida violenza degli uomini nel giro di trenta anni hanno innescato tali e tante di quelle alterazioni da “generare”  l’innaturale ed avvelenata Terra dei fuochi, nella  cui mappa, com’è noto, si trovano i territori di  57  Comuni, con la popolazione di oltre un milione di abitanti.

Sono sequenze audiovisive d’autore –  di carattere amatoriale- con effetti davvero  speciali  per la cura profusa nella rappresentazione espressiva dei dettagli paesaggistici e delle caratteristiche del  Parco, con particolare rilievo per la flora e l’avifauna. E con gli scenari dell’incanto del sistema-Parco, comprensivo dei  Comuni delle province di Avellino, Benevento e Napoli sono presentate e documentate le criticità e le manomissioni  che l’attraversano. Un ottimo lavoro di documentata cesellatura nei “tagli” dei primi piani, che si deve all’impegno di Stefano Lanziello, geologo di professione, ambientalista per scelta  e componente di quel folto gruppo di escursionisti e cultori della montagna, ch’è particolarmente attivo sul territorio dell’Unione intercomunale del Baianese e dellAlto Clanio. Alla proiezione del diorama seguirà il dibattito.

Venerdì, 24 gennaio, alle ore 18,30, sempre nei locali del sodalizio di via Luigi Napolitano, conversazione sulle tematiche della psicologia contemporanea e dell’autoconoscenza. Saranno focalizzate e  sviluppate dal dottor Flavio Antonino Montella, referente in provincia di Avellino per  dell’associazione  CEA, operante senza scopi di lucro in varie città italiane,  soprattutto del Centro-Nord.

adsense – Responsive – Post Articolo