BAIANO. I maestri del lavoro incontrano gli studenti dell’ Istituto Giovanni XXIII

adsense – Responsive Pre Articolo

BAIANO. I maestri del lavoro incontrano gli studenti dell’ Istituto Giovanni XXIIILe classi terze dell’ Istituto Comprensivo Statale ad indirizzo Musicale  “Giovanni XXIII” di Baiano-Sperone hanno incontrato presso l’Auditorium, nell’ambito del percorso di “Orientamento” finalizzato alla scelta della scuola superiore, ma soprattutto alla sensibilizzazione degli alunni su tematiche di attualità, i Maestri del Lavoro che con passione ed impegno portano nelle scuole la loro testimonianza. Il Consolato dei Maestri Del Lavoro di Avellino, in ottemperanza alla Convenzione stipulata tra il MIUR  (Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca) e la Federazione dei Maestri del Lavoro d’Italia, ormai da alcuni anni, rivolge la sua attenzione ai giovani che frequentano le scuole  secondarie di primo e di secondo grado proponendo agli studenti conferenze mirate su vari temi di attualità nel mondo del lavoro. L’incontro, ultimo di una lunga serie, ha avuto come tema “Le dipendenze……(perché dire NO!)”.

BAIANO. I maestri del lavoro incontrano gli studenti dell’ Istituto Giovanni XXIIII lavori sono stati introdotto dal dirigente scolastico prof. Felice Colucci il quale ha illustrato le finalità dell’incontro che si inserisce pienamente all’interno della mission sposata dall’intero collegio docenti, che è quella di offrire agli alunni, oltre e ad una offerta formativa ricca ed attraente, anche occasioni per riflettere su tematiche di grandissima attualità per le giovani generazioni. I relatori intervenuti all’incontro, hanno illustrato le invalidità e le problematiche relazionali derivanti dalle dipendenze da droga, sesso, gioco d’azzardo, dallo shopping convulsivo, da internet suscitando notevole  interesse  tra gli studenti presenti in sala . La relazione ha evidenziato in modo chiaro come soprattutto le nuove dipendenze, cioè quelle non legate all’assunzione di droghe legali (alcol e tabacco) e illegali (sostanze stupefacenti), e senza le quali l’esistenza sembra diventare priva di significato, producono invece effetti e conseguenze molto gravi a livello emotivo, fisico, lavorativo ed economico, e ostacolano, spesso, i rapporti interpersonali. Di qui la presa di coscienza soprattutto da parte dei giovani di non farsi influenzare, dominare da queste nuove dipendenze , ma di usare le nuove tecnologie con intelligenza e giudizio. In precedenza il Console provinciale dei Maestri del Lavoro  aveva presentato il dvd “Conoscere i Maestri del Lavoro” e sollecitato gli studenti ad impegnarsi  al massimo negli studi per costruire un futuro prospero e per realizzare il loro sogno. La prof. Accetta Maria Antonietta, in conclusione  ha ringraziato i Maestri del lavoro per il contributo di esperienza che volontariamente offrono alle giovani generazioni, sottolineando come la grande attenzione prestata dagli studenti durante gli incontri dimostra che i temi di grande attualità che sono stati affrontati sono di loro interesse e ciò non può che  essere uno stimolo per continuare a fare sempre di più.

.

adsense – Responsive – Post Articolo