BAIANO. Trasportava 5000 litri di Gpl di provenienza illegale.

adsense – Responsive Pre Articolo

BAIANO. Trasportava 5000 litri di Gpl di provenienza illegale.Prosegue l’opera di controllo del territorio attuata dalla Guardia di Finanza di Baiano. Le Fiamme Gialle hanno portato a casa un altro risultato positivo nel contrasto dell’illegalità, infatti una pattuglia della tenenza di Baiano in servizio per un posto di blocco nel Vallo di Lauro, ha fermato un’autocisterna che trasportava g.p.l.. All’inizio, sembrava un normale controllo di routine, ma le problematiche per il conducente del veicolo, sono sorte successivamente al controllo dei documenti di guida. Infatti, alla richiesta dei militari operanti, di fornire quelli attinenti il prodotto trasportato nella cisterna, il conducente, originario della provincia di Napoli ma residente a Baiano, non è stato in grado di esibire alcuna documentazione attestante la legittima provenienza del g.p.l.. Tenuto conto di ciò, l’autocisterna è stata, prima, portata presso una pesa per stabilire quanto g.p.l. trasportasse, e, poi, presso la Tenenza di Baiano, ove sono stati effettuati i successivi accertamenti, sia fiscali che di polizia giudiziaria, in considerazione del fatto che i militari si trovavano davanti ad una violazione, appunto, a carattere penale. Proprio dette investigazioni, hanno portato ad appurare che il veicolo era carico di quasi 5000 litri di g.p.l., di provenienza illegale, per cui l’autista no  ha saputo giustificare. Il veicolo in questione, ed il suo carico, sono, così, stati sottoposti a sequestro penale.Per la violazione, il conducente è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Avellino. 

adsense – Responsive – Post Articolo