ARIANO IRPINO. Detenuti aggrediscono agenti penitenziari mandandoli all’ospedale

adsense – Responsive Pre Articolo

Un gruppo di detenuti del carcere di Ariano Irpino ubicati nella 1° sezione sottoposti a circuito penitenziario riservato ai dimettenti in “sorveglianza dinamica” con brevi fine pena, ha attuato una eclatante azione di protesta: hanno occupato, poiché aperti nella sezione, la corsia del     reparto con le proprie masserizie minacciando di dar fuoco a tutto, rivolgendo minacce al personale ed invitando alla rivolta. Alla base della protesta: mantenere nella propria camera un armadietto in più. La protesta è durata parecchie ore, un detenuto ha colpito con pugni un agente al volto, il recluso ha continuato l’aggressione colpendo gli agenti che erano giunti in soccorso del collega. Alla fine sono stai quattro gli agenti che sono stati costretti a fare ricorso alle cure dei sanitari presso il pronto soccorso dell’Ospedale civile della città. Gli agenti hanno riportato diversi lesioni. Dopo le cure del caso sono stati dimessi. Solo grazie alla professionalità della polizia Penitenziaria si è riusciti a ripristinare l’ordine. La solidarietà del Sappe è rivolta ai colleghi vittime dell’aggressione “ai quali auguriamo una rapida ripresa della propria integrità fisica ed un rapido ritorno al servizio”

adsense – Responsive – Post Articolo