Il boss pentito aveva ragione: fusti contenenti materiale tossico a Casal di Principe

adsense – Responsive Pre Articolo

Il boss pentito aveva ragione: fusti contenenti materiale tossico a Casal di Principel problema rifiuti in Campania sembra essere una costante. Ed ora arrivano notizie boom. Alla luce delle dichiarazioni del boss pentito Carmine Schiavone, sono stati ritrovati fusti stamattina dai carabinieri contenenti materiale tossico a Casal di Principe. Il materiale, seppellito a circa 9 metri di profondità a pochi kilometri da una ludoteca per i bambini, è stata ritrovata qualche ora fa dai carabinieri del posto. Sul luogo i carabinieri del Nucleo Operativo di Casal di Principe e dal procuratore aggiunto Francesco Greco, i vigili del fuoco e tecnici dell’Arpac. Nei prossimi giorni, saranno effettuati ulteriori verifiche per stimare l’effettivo danno provocato dal tipo di rifiuto. Insomma sono arrivati riscontri delle parole di Schiavone, cugino di Francesco Schiavone detto Sandokan, che aveva dichiarato di conoscere alla esattamente dove si trovassero i rifiuti tossici seppelliti in Campania, solo che, sempre a detta sua, nessuno della commissione ecomafie avrebbe raccolto le sue informazioni.

adsense – Responsive – Post Articolo