IRPINIA. Tenta la fuga con un quintale di rame rubato, denunciato dai carabinieri.

adsense – Responsive Pre Articolo

ROCCABASCERANA. Credeva di poter aggirarsi indisturbato con il proprio illecito carico, ma non aveva fatto i conti con la capillare attività di controllo del territorio che i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino svolgono nel loro quotidiano impegno volto a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nella giornata di ieri i militari della Stazione di Roccabascerana, mentre erano impegnati in un servizio di perlustrazione, notavano un autoveicolo che, alla vista della gazzella dell’Arma, invertiva il proprio senso di marcia dando loro l’impressione di volersi sottrarre ad un eventuale controllo. Quella strana manovra non passava inosservata e, spinti da curiosità investigativa, i militari decidevano di raggiungere il veicolo per un accertamento.

Da tale decisione scaturiva così un movimentato inseguimento, che si snodava per le vie cittadine fino alle campagne circostanti ove i Carabinieri riuscivano a fermare in piena sicurezza la corsa di quell’auto identificandone il conducente in un 58enne originario della provincia di Benevento.

All’esito di perquisizione i militari rinvenivano, occultati all’interno del bagagliaio, oltre un quintale di cavi in rame dei quali l’uomo non era in grado di dimostrare la lecita provenienza. Il 58enne veniva così accompagnato in caserma ed i Carabinieri avviavano immediatamente una meticolosa attività di indagine che li portava a scoprire come il materiale rinvenuto fosse stato in precedenza asportato proprio dall’uomo da un immobile sito nel capoluogo sannita.

Posto dinnanzi alle evidenze raccolte, al presunto ladro non restava che ammettere le proprie responsabilità e pertanto a suo carico scattava la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino diretta dal procuratore Dr. Rosario Cantelmo.

adsense – Responsive – Post Articolo