Muore in casa da sola, non si trovano i parenti.

adsense – Responsive Pre Articolo

MOUNT VERNON, NY - NOVEMBER 17: A view of the hearse carrying the body of rapper/record producer Heavy D at his viewing and wake service at Grace Baptist Church on November 17, 2011 in Mount Vernon, New York. (Photo by Mike Coppola/Getty Images)

Quella che vi andiamo a raccontare sembra quasi una storia presa da un libro giallo, ed invece è successo ad una donna di 51 anni.

La donna è stata ritrovata senza vita e, a giudicare dallo stato di decomposizione del cadavere, era deceduta da diverse settimane. Sembra che la donna fosse sparita dalla circolazione da circa due mesi. A causa dell’odore ormai insostenibile proveniente dall’appartamento alcuni vicini hanno deciso di fare una segnalazione. Morta per cause naturali, la 51enne, persona schiva e riservata, non aveva nessuno che le potesse garantire una degna sepoltura.

Sono così intervenuti due suoi ex compagni di classe, i quali si sono improvvisati investigatori privati e pur non potendo personalmente organizzare il rito funebre si danno da fare per ritrovare anche solo un lontano parente della donna.

I due ex compagni di scuola recuperano il nome della madre, si ricordano delle origini ebree della 51enne e contattano immediatamente la comunità ebraica di Venezia. Al suo interno, riescono a entrare in contatto con un cugino della donna morta, che era ignaro del decesso e grazie al suo impegno personale riescono a ottenere il nulla osta dal giudice per organizzare il funerale. E’ accaduto a Mestre.

adsense – Responsive – Post Articolo