NOLA. Brutta avventura per il Sindaco Minieri aggredito nel rione Gescal.

adsense – Responsive Pre Articolo

Un atto inqualificabile quello capitato ieri sera al primo cittadino di Nola Gaetano Minieri che è stato oggetto di aggressione e offese nel rione Gescal della Città da parte di alcuni residenti della zona. Il primo cittadino, da quando emerge, si era portato nel rione della città per un incontro con alcuni rappresentanti circa questioni che riguardavano proprio il quartiere, da qui poi quello che doveva essere un normale dialogo è sfociato in momenti di tensione dove non sono mancate offese e addirittura poi sfociare in una aggressione. L’aggressione è avvenuta in presenza della moglie. Anche l’auto è stata danneggiata da calci e pugni. Immediata la reazione del primo cittadino, che ha subito denunciato il fatto alla vicina caserma dei Carabinieri di Nola.

Solo alcuni giorni fa il primo cittadino della città dei Gigli era intervenuto con un post sul proprio profilo facebook per chiarire le questioni relativa al rione, infatti ecco cosa aveva scritto: “Cari Amici, alla luce di alcune considerazioni palesemente fuorvianti apparse sui social e prive di fondamento, voglio fare alcune precisazioni sui lavori di intervento che stiamo realizzando nel rione Gescal di Nola, parco Baden Powell e parco Paolino Avella. Come si legge nel bando a cui il comune ha partecipato, sono interventi realizzati con fondi della Città Metropolitana destinati ESCLUSIVAMENTE a servizi di ripiantumazione ed incremento del verde nelle aree individuate ed indicate dall’ente nel modulo di partecipazione. Con questi fondi, in pratica (è bene specificarlo per chi non sa leggere gli avvisi pubblici) sono consentite solo le attività inserite tra le finalità. È chiaro che il rione Gescal, così come altre aree cittadine, va migliorato anche sotto altri aspetti, e su questo ci siamo già attivati per reperire altri fondi, ma “sbraitare” sui social predicando il falso, è decisamente troppo. Questa Amministrazione sta facendo investimenti strutturali senza usare fondi del bilancio comunale, presto saranno cantierizzati scuola via San Massimo, scuola Mameli di Piazzolla riqualificazione di Piazza Risorgimento, Via Facente ( tutti fondi della Città Metropolitana); I progetti sono pronti I fondi sono disponibili da subito. Capita quando si parla senza sapere!”

 

adsense – Responsive – Post Articolo