Truffa on-line – La Polizia di Stato denuncia una 23enne di etnia rom.

adsense – Responsive Pre Articolo

Gli Agenti del Commissariato P.S. di Ariano Irpino  hanno deferito alla Procura della Repubblica di Benevento una 23enne, di etnia rom, residente nella Provincia di Roma, perché resasi responsabile di truffa on-line in danno di un 27enne di Ariano Irpino. La donna, attraverso un’inserzione su un noto sito di annunci per compravendita in  internet, aveva posto in “vendita” un ciclomotore d’epoca, marca Piaggio, ad un prezzo vantaggioso, tale da attirare l’attenzione del malcapitato che, dopo aver visonato le foto e constatata la convenienza dell’acquisto, attraverso varie e-mail, era giunto ad un accordo definitivo, conclusosi con il versamento di una caparra pari a  230 euro, versati su un conto postepay. Come sovente accade in questi casi, il 27enne, accortosi della truffa, tentava invano di contattate l’inserzionista che nella circostanza si era reso irreperibile. Da accertamenti effettuati si riscontrava che la truffatrice aveva posto in rete, in ambito nazionale, ben 13 annunci in ordine ad altrettanti articoli a costi vantaggiosi,  per i quali numerosi malcapitati avevano già versato consistenti somme di anticipo. Le attività di indagini, espletate dagli investigatori, rilevatesi sin da subito articolate e complesse, hanno però consentito di bloccare la carta prepagata di Poste Italiane, sulla quale erano confluite le somme  di denaro frutto dell’illecita attività, impedendo così alla scaltra truffatrice di intascare il denaro. La stessa, che a seguito di approfonditi accertamenti risulta annoverare a proprio carico  numerosi precedenti di polizia connessi a reati di furto e contro il patrimonio  è stata pertanto deferita in stato di libertà. Alla luce di quanto verificatosi la Polizia di Stato ribadisce ancora una volta di diffidare sempre di quanti, proponendosi in rete nei modi più svariati ed offrendo acquisti di ogni genere a prezzi   vantaggiosi, pongono in atto truffe di ogni sorta. Si raccomanda, pertanto, in casi come questi di contattare immediatamente le Forze di Polizia in modo tale da contrastare efficacemente suddetti episodi di illegalità.

adsense – Responsive – Post Articolo