Beauty routine: il tonico per il viso si conferma un alleato di bellezza indispensabile

adsense – Responsive Pre Articolo

Sempre più donne scoprono i benefici della beauty routine quotidiana in tutti i suoi aspetti: dall’applicazione della crema per il giorno all’utilizzo di un make-up creato con ingredienti naturali, fino ad arrivare allo struccante e all’eventuale siero per la notte.

Ma è proprio in questo momento fondamentale, quando il viso viene deterso a fondo, che occorre utilizzare anche un buon tonico per completare la pulizia e rinfrescare la pelle.

Caratteristiche di un buon tonico

La scelta del tonico per la pelle, allora, dovrebbe essere effettuata orientandosi verso formulazioni efficaci e contenenti ingredienti attentamente selezionati, affidandosi alle migliori realtà in ambito cosmetico.

Un punto di riferimento nel settore è, per esempio Acqua alle Rose, che da sempre garantisce prodotti testati e certificati, adatti ad ogni tipologia di pelle.

Nello specifico, è possibile scoprire proprietà e benefici del tonico per il viso Acqua alle Rose anche online, grazie a un interessante approfondimento messo a disposizione sul sito ufficiale dell’azienda per permettere a tutte le donne di comprendere come utilizzarlo correttamente e sfruttarlo al meglio.

Il tonico ha, innanzitutto, un’azione detergente, che può essere combinata a quella di prodotti altrettanto efficaci, come per esempio l’acqua micellare. Inoltre, contiene anche elementi atti a riequilibrare il PH naturale della pelle, bilanciandone l’acidità ed eliminando condizioni di grasso o secchezza in eccesso sull’epidermide.

Inoltre, questa soluzione presenta anche molecole idrofile che consentono di trattenere efficacemente le particelle d’acqua e ciò ristabilisce la corretta idratazione, illuminando e rimpolpando la pelle. I suoi effetti si vedono anche nei casi in cui siano presenti stati infiammatori che causano arrossamenti, in quanto li leniscono ripristinando la normalità, soprattutto se sono stati aggiunti estratti naturali, come quelli di camomilla o malva.

Naturalmente, i tonici possono essere arricchiti anche da altri tipi di estratti, come quelli floreali. A questo proposito, risultano molto impiegate le rose, che hanno un’azione astringente sui pori, oppure vitamine specifiche che hanno funzioni antiossidanti.

Inoltre, nel caso in cui vengano inseriti principi attivi dal potere esfoliante si potrà beneficiare di un prodotto in grado di contribuire anche a ringiovanire l’aspetto del viso, agendo a tal proposito in maniera analoga a un classico scrub.

D’importanza fondamentale, infine, sarà l’assenza di elementi potenzialmente dannosi o irritanti per la cute, primo fra tutti l’alcool.

Perché è importante inserire un tonico nella propria beauty routine

Per ottenere ottimi risultati, il tonico dovrebbe essere usato sia la mattina, prima di applicare il make-up o la crema giorno, sia in serata, dopo aver struccato per bene il viso con il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

In questo modo, ci si assicurerà una pulizia profonda, dagli effetti positivi per la pelle sul lungo periodo, che potrà ritrovare anche maggiore luminosità.

Per quanto riguarda l’applicazione, è sufficiente impiegare un dischetto di cotone ben pulito. Dopodiché, è importante procedere alla diffusione sulla pelle con movimenti delicati e circolari, ricordandosi di partire dal centro del volto fino all’esterno, soffermandosi in particolare su punti quali gli occhi, le guance e la fronte.

L’assorbimento è generalmente piuttosto rapido e non richiede risciacqui. Una volta che il tonico è stato ben assimilato dalla pelle, allora, è possibile procedere con qualsiasi altro trattamento di bellezza si desideri, che si tratti di un siero idratante, una crema anti-età o del fondotinta prima del make-up giornaliero.

adsense – Responsive – Post Articolo