NOLA. Banchetto diVino”: uno spettacolo di videomapping ambientato nel cortile del Palazzo Vescovile di Nola per raccontare un’affascinante figura della città. Evento pensato e realizzato in piena sicurezza anti COVID 19

adsense – Responsive Pre Articolo

Nel weekend del 3 e 4 ottobre l’associazione Meridies, in collaborazione con l’ufficio beni culturali della Diocesi di Nola,ritorna a raccontare le storie dei luoghi e dei protagonisti della cultura nolana attraverso “Banchetto diVino“, uno spettacolo di videomapping ambientato nel cortile del Palazzo Vescovile di Nola.

Proiezioni, luci, colori e suoni sono al centro di una performance artistica che affogare laLa nda le sue origini nelle suggestioni delle lanterne magiche; grazie a sofisticate tecnologie la facciata del Palazzo Vescovile si trasformerà in un palcoscenico, dando vita ad un grandioso spettacolo, capace di coinvolgere tutti i sensi.

Meridies, che da sempre coniuga tradizione e innovazione, affida al videomapping la storia di uno dei vescovi di Nola. Si ripercorrerà, infatti, la vita di Fabrizio Gallo, uomo determinato e raffinato mecenate, artefice di tanti cambiamenti in città, morto nei primi anni del ‘600 in una circostanza alquanto insolita.

«Ideare e organizzare un evento culturale al tempo del Covid 19 non è cosa facile – afferma il presidente di Meridies, MicheleNapolitano – ma grazie a questo spettacolo riusciremo ad affascinare il pubblico in piena sicurezza. Attraverso “Banchetto diVino ci proponiamo di raccontare la nostra storia attraverso nuove esperienze e moderne tecnologie».

Per partecipare all’appuntamento è obbligatorio prenotare al 347 5461 957. L’evento si svolgerà in luogo aperto  e con postazione fissa, rispettando il protocollo ministeriale e l’ordinanza regionale.

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina fb Meridies Nola.

adsense – Responsive – Post Articolo