Nola, in scena all’istituto “Masullo Theti” di Nola la Resistenza rosa

adsense – Responsive Pre Articolo

Un lungo percorso didattico partito lo scorso 8 marzo e terminato in questi giorni per ricordare a tutti, a cominciare dai giovani,  il ruolo della donna nel periodo della Resistenza.
A promuovere l’iniziativa è stato l’istituto “Masullo Theti” di Nola guidato dalla dirigente scolastica Elisa De Luca.
Settimane intense di lavoro che nel libro “Pane nero” della scrittrice Miriam Mafai ha trovato la giusta ispirazione con le storie di alcune donne che hanno vissuto nel corso della seconda guerra mondiale.
Testimonianze importanti riprese e rielaborate dagli alunni del plesso di via Mario De Sena che hanno poi realizzato lavori digitali che hanno arricchito il convegno di chiusura del progetto.
A prendere parte alla giornata conclusiva, moderata dalla docente Anna Maria Coppola, la dirigente scolastica Elisa De Luca, la presidente provinciale del Cif di Napoli, Patrizia Napolitano e la professoressa di diritto Ida Rega.
“Un percorso bellissimo, ricco di significati ed aneddoti, ancora poco conosciuti, sul ruolo delle donne nel periodo storico della Resistenza che, grazie al testo di Miriam Mafai, sono venuti fuori – spiega la dirigente scolastica Elisa De Luca – Un progetto studiato e fortemente voluto per ricordare che non solo gli uomini, ma anche le donne, hanno avuto un certo peso nella storia del nostro Paese, e non solo. Aspetti che i ragazzi hanno colto nella loro interezza come testimoniano i lavori realizzati. I miei complimenti a tutti i docenti ed ai ragazzi per l’egregio contributo apportato – aggiunge la dirigente De Luca – e per aver dimostrato che la scuola c’è, anche in questo difficile periodo di pandemia”.

adsense – Responsive – Post Articolo