Regole di sicurezza online nell’era digitale

adsense – Responsive Pre Articolo

Esistono diversi tipi di sicurezza online: da un lato è giusto preoccuparsi di proteggere il proprio computer con gli appositi antivirus e i propri account social con password adeguate, il che aiuta a scongiurare pericoli e intromissioni di diversa entità; dall’altro lato, è altrettanto importante preoccuparsi di un altro tipo di sicurezza, quella che riguarda l’eliminazione dell’odio e delle violenze online.

Gli specialisti del sito di donne incontri hanno condiviso diverse regole di base sulla sicurezza di Internet, tienile a mente ed eviterai molte delle brutte sorprese che si nascondono online per i disattenti.

  • Ambiente Cybersafe

Sempre più scuole, oggi, adottano programmi di educazione “cybersafe” per insegnare ai ragazzi e alle ragazze come difendersi dai “cyberbulli”, ma questo è solo un esempio. Online si possono stringere contatti e relazioni importanti, ma si possono anche incontrare violenze di ogni tipo e reati d’odio contro donne, stranieri, omosessuali e in generale tutti i “diversi”.

Creare un ambiente sicuro per la navigazione online è un obiettivo sociale condiviso, anche se difficile da ottenere fino in fondo. Per ora, possiamo occuparci di evitare e segnalare tutti gli episodi di abusi online cui assistiamo, denunciando chi commette reati d’odio: il fatto che ciò avvenga tramite la rete non li rende meno gravi né meno dolorosi per chi subisce.

  • Usa la tecnologia con attenzione

Regola di base, sempre valida: internet è un mondo meraviglioso ma bisogna sempre ricordarsi che non si sa chi o che cosa ci sia dall’altra parte finché non lo si tocca con mano. Per questo riportiamo qui una serie di consigli utili per incrementare la vostra sicurezza durante la navigazione.

  • Consigli per la sicurezza su internet

– Mantenere le informazioni personali “professionali” e limitate

Non eccedere con le informazioni personali in internet e sui social è sempre una buona idea. Sui social network siamo abituati a condividere informazioni che trent’anni fa sarebbero sembrate strettamente confidenziali, “da diario”: scriviamo i nostri pensieri, pubblichiamo le nostre foto e addirittura quelle dei nostri figli, qualcuno condivide in pubblico addirittura il proprio numero di telefono. Visti i numerosi eventi spiacevoli che sono capitati a molte persone che hanno esagerato in confidenza sui social, meglio tenere un profilo basso e condividere solo quel genere di informazioni che potresti dare anche al tuo datore di lavoro.

– Stai attento a chi incontri online

I catfish, truffatori online, si annidano soprattutto sui principali social e sui siti di incontri. Stai molto attento, soprattutto se ti senti rivolgere richieste di denaro e se la persona in questione si rifiuta di incontrarti dal vivo o in videochiamata: potrebbe non essere chi dice.

– Assicurati che la tua connessione internet sia sicura

Il primo consiglio è controllare il tuo firewall, che è di fatto la prima barriera del tuo PC nei confronti di intrusi non desiderati. Esistono servizi online affidabili che consentono di testare l’efficienza dei tuoi firewall. Non dimenticare, naturalmente, di acquistare un buon antivirus e di rinnovarne puntualmente la licenza.

Un altro consiglio è controllare sempre che i siti ai quali accedi usino un certo protocollo: infatti il classico protocollo http non è sicuro e consente a chiunque di controllare la tua attività online, anche annotando ciò che stai scrivendo. La maggior parte dei siti moderni utilizza il protocollo https che è invece criptato, ma controlla sempre!

Suggeriamo anche di verificare la sicurezza del proprio router casalingo e delle password collegate, oltre che di controllare periodicamente la connessione VPN contro eventuali perdite.

– Attento a cosa scarichi

Non si dovrebbe scaricare nulla che non provenga da fonti affidabili e regolamentate. Non tutti i materiali online e neppure tutte le app mobile sono sicure: esistono in fatti vere e proprie app “truffa” che sono un possibile veicolo di ingresso per hacker. Verifica sempre cosa stai scaricando informandoti preventivamente e cercando fonti ufficiali (meglio scaricare la propria app direttamente da un sito dopo averne verificato la consistenza piuttosto che farlo direttamente dallo store).

– Scegli password “forti”

Preoccupati sempre di utilizzare password differenziate tra loro, non scontate e soprattutto “forti”, cioè composte da almeno un numero, un segno speciale, una lettera maiuscola e una minuscola. Le password sono la prima chiave che può garantire la tua sicurezza online e per questo sarebbe bene evitare anche di memorizzarle all’interno del proprio PC o smartphone.

– Stai attento a cosa posti

A volte, la rete dà un senso illusorio di protezione e di impunità. Si è portati a condividere sui social pensieri impulsivi, anche offensivi, pensando che non ci saranno conseguenze. In realtà, non è affatto vero: qualsiasi cosa che tu scelga di pubblicare potrà essere salvata da altri utenti e potrà esserti rinfacciata e contestata anche dopo una cancellazione da parte tua.

Su internet, “verba non volant”: meglio pensarci due volte prima di postare qualcosa di potenzialmente pericoloso od offensivo.

adsense – Responsive – Post Articolo