Casamarciano, il sindaco chiude la comunità. Coprifuoco anticipato alle 18 per i minorenni

adsense – Responsive Pre Articolo

Chiusura piazze ed aree a verde interdette con il divieto assoluto di stazionare in spazi pubblici e coprifuoco anticipato alle 18 per i minorenni che dovranno comunque portare con sè sempre l’autocertificazione firmata da almeno un genitore.
Sono le misure messe in campo dall’amministrazione comunale di Casamarciano ed inserite in un’apposita ordinanza firmata dal sindaco Carmela De Stefano.
Il provvedimento entrerà in vigore da oggi, mercoledì 17 marzo e fino al 6 aprile, salvo ulteriori proroghe, e si aggiunge alle disposizioni di questi giorni con posti di blocco all’ingresso della comunità.
“Provvedimenti necessari che – come spiega il primo cittadino – si rendono obbligatori alla luce del quadro epidemiologico locale con il numero dei positivi raddoppiato nell’ultima settimana”.
“Il momento è critico – aggiunge il sindaco – e la situazione rischia di precipitare se non adottiamo nell’immediato misure urgenti, sebbene la prima misura dovrebbe partire da noi stessi con un’autodisciplina che fatica a venire fuori. Le immagini di questi giorni con scene di assembramenti da parte dei giovani  sono inquietanti se si considera che stiamo in zona rossa e nel pieno della terza ondata con oltre trenta positivi. Abbiamo intensificato i controlli e nella giornata di ieri sono state elevate cinque sanzioni. Bisogna stare a casa il più possibile limitandosi alle necessità impellenti e ai motivi di lavoro e salute. Forse non è ancora chiaro. Abbiamo contagi a macchia di leopardo non circoscritti solo a nuclei familiari e non c’è tempo da perdere. Bisogna intervenire e subito”.
Ecco le aree interessate nell’ordinanza:
Piazza Umberto I
Via Monsignor Barone
Piazza Monumento
Piazzetta Salvo D’Acquisto
Via Nuova San Clemente
Via Domenico Vaccaro
Via Aniello Virtuoso
Piazza San Clemente in Arcangelo
Piazza Immacolata
Piazzetta Giacomo Leopardi
Viale Giuseppe Verdi

adsense – Responsive – Post Articolo