Casamarciano, un racconto audiovisivo per ricordare la Shoah e le Foibe

adsense – Responsive Pre Articolo

Immagini storiche, testimonianze ma anche passi di brani tratti da opere che ne ricordano il significato più profondo.
A Casamarciano l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmela De Stefano e la compagnia teatrale Hyria ricordano la Shoah e le Foibe con un racconto audiovisivo messo in scena dagli attori del gruppo associativo presieduto da Giovanni Cavaccini.
Una raccolta di testi su base musicale per tenere alta l’attenzione su uno spaccato di storia che ancora brucia. A lanciare la proposta al comune è stata la compagnia teatrale Hyria che subito ha trovato pieno accoglimento da parte del primo cittadino.
“Non possiamo dimenticare – spiega il sindaco Carmela De Stefano – Auschwitz non deve essere dimenticato e, soprattutto, Auschwitz e il Giorno della Memoria servono a ricordarci che la nostra ‘civiltà’ è stata capace dello sterminio. Facciamo tesoro delle testimonianze dei sopravvissuti, difendiamo la verità storica e, soprattutto, educhiamo i giovani a non rimanere mai più indifferenti. Ecco perché – continua il sindaco – proporremo questo lavoro alla scuola affinché i nostri ragazzi possano  comprendere il significato di quella tragedia che niente, nemmeno il silenzio, potrà mai seppellire. Un sentito ringraziamento alla compagnia teatrale Hyria e al presidente Giovanni Cavaccini per aver dato il giusto risalto a questa giornata cogliendone tutte le sfaccettature e sfumature”.

adsense – Responsive – Post Articolo