IL NOLA CEDE ALLA TORRES: LO SCONTRO SALVEZZA VA AI SARDI

adsense – Responsive Pre Articolo

Brutto stop casalingo per il Nola che cede al Sassari Torres, storica compagine sarda che, nonostante una rosa di assoluto valore, stagnava in zona playout a 3 distanze proprio dai bruniani. I ragazzi di mister Campana, reduci dal pareggio al fotofinish di 3 giorni fa a Formia, arrivavano rimaneggiati all’appuntamento con i sardi: out per infortunio capitan Acampora e Pasqualino Esposito, acciaccati Gassama e Russo che hanno dovuto giocare con noie fisiche.
L’approccio dei bianconeri, tuttavia, è buono e i nolani cominciano il match con buona sicurezza. La mazzata arriva però dopo 5′: lancio lungo per Cristaldi, l’ariete sardo accelera e raggiunge un pallone lungo sulla linea, palla al centro e tap-in facile di Bilea. Passano 7′ e la Torres si rende ancora pericolosa: ancora lancio lungo per Cristaldi che fa rimbalzare e spara in direzione di Torino, la palla va però sul palo esterno. Il Nola sembra colpito e va sotto per la seconda volta al 19′, ancora su corner come successo con il Formia, questa volta però a segnare è un difensore, Vavassori. La reazione dei bianconeri arriva al 39′ prima con Alvino, che raccoglie un pallone in area piccola e tira in maniera imprecisa, poi con bomber Esposito che tira al volo dall’angolo dell’area e colpisce una clamorosa traversa.
Nel secondo tempo i sardi entrano in campo con un piglio diverso, pronti a chiudere la gara subito.
Ci riescono dopo 4′, ancora con Vavassori (3 gol in 2 gare) e ancora sugli sviluppi di un corner. Il difensore della Torres è assoluto protagonista della gara, anche in negativo, venendo espulso 3′ più tardi per doppio giallo. Il Nola cerca di sfruttare il momento e accorciare con i calci piazzati, ma prima Russo e poi Sannia non sono tempestivi. I bianconeri cambiano marcia e vanno vicini alla rete in due occasioni in pochi minuti a cavallo del 30′ della seconda frazione, ma prima Frasca e poi il palo negano la gioia del gol a Rizzo ed Esposito. La rete arriva finalmente al 79′ proprio con Gennaro Esposito, abile ad insaccare di testa un bel cross di Corbisiero che buca la difesa dei sardi. Il Nola accelera e trova la rete del 2-3 all’86’ grazie ad un altro colpo di testa, questa volta di La Monica. I sardi a questo punto fanno muro e si chiudono, rimanendo anche in 9 per l’espulsione diretta per fallo di reazione di Battista. Alla fine però il fortino resiste e la Torres porta a casa 3 punti fondamentali. Domenica, contro l’Afragolese, per il Nola sarà una partita crocevia per la stagione.
IL TABELLINO
Reti: Bilea 5′ (T), Vavassori 19′, 49′ (T), Esposito 79′ (N), La Monica 86′ (N).
Nola 1925: Torino, Sannia A., Russo (78′ Pantano), Baratto, Angeletti, Ruggiero (58′ Rizzo), Caliendo (70′ Allegretta), Alvino, Gassama (62′ Corbisiero), Esposito, D’Angelo (71′ La Monica). A
disposizione: Sarracino, Sannia S., Di Maio. Allenatore: Rosario Campana.
Sassari Torres: Frasca, Vavassori, Bilea (75′ Ruiu), Origlio (78′ Battista), Schiaroli, Pinna R., Melli (53′ Rutjiens), Pinna S., Cristaldi (64′ Tedesco), Alvarez, Gomez. A disposizione: Carta, Likaxhiu, Fois, Fadda, Ponsat. Allenatore: Archimede Graziani.
Arbitro: Verrocchi di Sulmona (guardalinee Giudice di Frosinone e Brunozzi di Foligno).
Note: ammonito Schiaroli ed espulsi Vavassori e Battista per la Torres; ammoniti Russo, Baratto,
D’Angelo e Allegretta per il Nola.

adsense – Responsive – Post Articolo