IRPINIA. “Diamoci una mano” la rete di solidarietà attivata durante il lockdown

adsense – Responsive Pre Articolo

“Diamoci una mano” è la rete di solidarietà attivata durante il lockdown di marzo da Arci Avellino e
Don Tonino Bello ONLUS, insieme ad Irpinia altruista, Avionica e Soma: un totale di 57 volontari che hanno continuato ad operare incessantemente in questi mesi e da oggi si rimettono a disposizione della città, ed in particolare a servizio di chi ha più bisogno. La regione Campania è stata dichiarata Zona Rossa tornando a vivere le limitazioni di movimento e le criticità legate alle misure di contenimento del contagio.
In questi giorni, in cui tanti dovranno restare a casa, pensiamo che la nostra comunità abbia il dovere di agire: rispettando le disposizioni emanate dalle autorità, ma non dimenticando chi è solo o chi non ha i mezzi.IRPINIA. “Diamoci una mano”  la rete di solidarietà attivata durante il lockdown
Ed è per questo motivo che si è reso necessario far partire i seguenti servizi:
1. consegna spesa e farmaci;
2. servizio di pagamento utenze;
3. sportello di ascolto al numero 0825-1720010;
4. servizio informativo per i sussidi;
5. contact center per sostegno a minori e adolescenti;
6. servizio di mediatori alla pari per stranieri e richiedenti asilo.
Sono state attivate due linee telefoniche disponibili dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 18:00 ai
numeri 0825-455035 e 0825-461600.
Se in questi giorni difficili vuoi donare una parte del tuo tempo: contattaci o scrivici
a info@dontb.org | segreteria@arciavellino.it

adsense – Responsive – Post Articolo